facebook twitter rss

“Il Comune completi subito la casa colonica”: l’appello di Montepacini

FERMO - Dalla Fattoria Sociale anche una forte richiesta al territorio: "Tutti dicono che siamo un fiore all'occhiello, ma se non c'è un sostegno anche economico questo fiore rischia di appassire”
sabato 3 Febbraio 2018 - Ore 15:41
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Montepacini continua a crescere. Ma è urgente raggiungere un obiettivo strategico: il completamento della casa colonica. E per farlo è fondamentale un’accelerazione da parte dell’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Paolo Calcinaro. “Non ci servono sostegni formali, ma sostanziali – rimarca Marco Marchetti, portavoce della Fattoria Sociale delle ragazze e dei ragazzi di Montepacini – . Chiediamo un impegno ad ultimare subito questo progetto. Abbiamo la necessità spasmodica della casa colonica, anche per il Dopo di noi, che le famiglie sentono molto e che qui può trovare concreta attuazione. I lavori dovrebbero essere in fase di ultimazione e mi auguro che il Comune possa portare avanti il secondo step: dopo il recupero strutturale c’è bisogno di impianti, infissi, ascensore e tanto altro ancora. Questa seconda parte richiede una progettazione nel Piano delle Opere Pubbliche e mi auguro sia stato fatto. Poi dovranno partire i meccanismi procedurali che rendano possibile tutto questo”.

Perché uno dei nodi, ha spiegato Marchetti, è legato al contributo già acquisito da parte della Fondazione dei Valdesi per una copertura dei costi dell’attrezzatura di quello che sarà il ristorante interno, uno spazio che darà occupazione ai ragazzi disabili che frequentano il centro. “Questo però prevede che i lavori vengano completati entro ottobre. Tutti dicono che siamo un fiore all’occhiello, ma se non c’è un sostegno anche economico questo fiore rischia di appassire”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X