facebook twitter rss

Il Montegiorgio cade ancora,
il Porto D’Ascoli non fa sconti

ECCELLENZA - Partita ricca di spunti con la capolista a passare in vantaggio per essere recuperata due volte e scavalcata dai padroni di casa piceni per 3 - 2. In classifica accorcia la principale antagonista alla leadership, l'Atletico Gallo, ora distante 5 punti
Print Friendly, PDF & Email

Massimo Paci, allenatore del Montegiorgio capolista

PORTO D’ASCOLI (AP) – La capolista cade ancora, e nell’occasione in esame lo fa in terra picena sotto i colpi della formazione di mister Alfonsi. Complice il successo della principale antagonista dei rossoblù al primato, il Gallo Colbordolo vittorioso per 1 – 0 sul Ciabbino, le dinamiche in vetta al campionato di Eccellenza ora vedono la compagine del tecnico Paci stoppata a quota 46 ed i pesaresi ad accorciare a -5, forte dei 41 gettoni accumulati con l’impresa di giornata.

IL TABELLINO

PORTO D’ASCOLI 3: Di Nardo, Antonelli, Trawally, Gabrielli, Ciotti, Lanzano, Leopardi, Rossi (47′ st Gregonelli), Rosa (28′ st Bucchi), Minnozzi, Schiavi (34′ st Renzi). A disposizione: Verissimo, Gagliardi, Pizi, Rossetti,. All. Alfonsi

MONTEGIORGIO 2: Verdicchio, Zancocchia, Del Moro, Omiccioli, Vita, Passalacqua, Frinconi (25′ st Nazziconi), Polini (43′ st Ferranti), Sbarbati, Albanesi, Adami. A disposizione: Monachesi, Marini, Sulpizi, Ferretti, Gjyla. All. Paci

ARBITRO: Santucci di Jesi; Viglietta e Mangiaterra di Macerata

RETI: 12′ Sbarbati, 36′ Minnozzi, 50′ Omiccioli, 55′ Schiavi e 85′ Renzi

NOTE: Ammoniti Gabrielli, Rossi, Frinconi, Leopardi, Omiccioli, Passalacqua; angoli 5 – 3 recupero 2′ + 7′, spettatori 400 circa

LA CRONACA

Partita apertissima, degna dei cinque gol scaturiti al termine della contesa. Potevano vincere entrambi i duellanti ma se l’aggiudica la squadra di casa, con il carattere tale da recuperare gli acuti del Montegiorgio, a passare avanti in due circostanze. Rompe l’equilbrio di partenza Sbarbati, lesto a capitalizzare un errore di Lanzano in fase di rilancio, poi Albanesi entra nel vivo della cronaca sfiorando il raddoppio prima di passare il testimone della finalizzazione a Sbarbati, a calciare però solo sul fondo. Rosa allora sveglia i suoi, chiamando Verdicchio ad un facile intervento su colpo di testa ma è l’antipasto al gol, reso maturo dal tentativo di Minnozzi deviato in corner dal tuffo stavolta provvidenziale dell’estremo rossoblù. E così il numero 10 piceno, poco dopo, ha il tempo giusto per infilarsi in area e siglare il pari con un tocco di esterno destro. Sul finale di tempo serpentina sulla corsia mancina di Sbarbati che appoggia ad Albanesi, ma Di Nardo sterilizza la minaccia.

Si torna in campo per la seconda frazione con il nuovo vantaggio del Montegiorgio firmato Omiccioli. L’orologio di centrocampo calcia dal limite e beffa Di Nardo, che può solo toccare la traiettoria ormai indirizzata in fondo al sacco. Il Porto D’Ascoli non ci sta, passano solo cinque giri di lancette e aggiusta il pari con lo shoot di Schiavi, caparbio nel cercare la porta ma fortunato nel trovare la deviazione di un difensore ospite a disorientare Verdicchio, estremo difensore che limita però i danni poco dopo sull’incursione mancina di Rossi, spedita in calcio d’angolo. La pressione locale sale, tant’è che il numero uno fermano si vede recapitare i tentativi di Minnozzi e la trama griffata dal trio Di Nardo, Bucchi e ancora Minnozzi, con questi a confezionare un pallonetto nuovamente trasformato in tiro dalla bandierina. Al 40′ la rete del successo locale: calcio franco di Leopardi a pescare Trawally, la cui conclusione diventa un assist per Renzi che sottomisura perfora le resistenze montegiorgesi. A legittimare il successo biancoazzurro la traversa a fil di sirena sempre di Renzi, servito dal subentrato Bucchi.

Paolo Gaudenzi

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X