facebook twitter rss

Prostituzione e social, la proposta:
“Franchellucci membru onorario
de Degrado postmezzadrile”

IL CASO - Intervista agli autori del gruppo Facebook e del sito web di satira sull'invito del sindaco di Porto Sant'Elpidio a fotografare i clienti e a postare le foto su Facebook
giovedì 22 febbraio 2018 - Ore 17:30
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Nessun post sul caso prostituzione a Porto Sant’Elpidio. Nessuna foto. Nessuna battuta sulla scelta del sindaco Franchellucci, contestata da più fronti. Cosa succede a quelli di Degrado postmezzadrile? Il dubbio può essere sciolto soltanto in un modo: contattandoli.

“Ciao ragazzi, volevo proporvi un’intervista sul caso prostituzione a Porto Sant’Elpidio, con il sindaco che ha invitato a fotografare i clienti e a postare le foto. Che ne pensate?”.

La risposta è immediata, quanto lapidaria: “Speremo de venì male su sse foto!”.

Allarme rientrato, quindi: i “nostri” sono sempre sul pezzo.

“Dicce mpo’ che ce voi chiede, vedemo se scappa na cosa a cristia’. Però prima spieghece: come mai per cerca’ un espertu de puttane si pensato a noi?”

Ho pensato a voi perché neanche nella giornata più ispirata sareste arrivati a tanto. Franchellucci v’ha frecato, insomma.

“Lu facemo membru onorario de Degrado postmezzadrile!”

Qual è invece la vostra soluzione per arginare il fenomeno della prostituzione?

“Ma chi lu vòle arginà??? Scherzi a parte, in un’epoca in cui tutti capisce de tutto, ce piace fa un passo indietro. Non ce l’abbiamo una soluzione (a occhio e croce non ce l’ha nessuno, da quello che si vede). Ma anche se ce l’avessimo, te immagini un articolo tipo ‘Emergenza prostitute: la ricetta di Degrado postmezzadrile’? Ce pijeria per culo pure li magnaccia.”

Se non avete altro da aggiungere potete mettere a posto le cuffie, le domande sono finite.

“Se il sindaco accetta un consiglio da un brancu de pecorà, vorremmo aggiungere questo. Sta pensata che c’ha avuto secondo noi fa acqua per due motivi. Primo: al popolo postmezzadro poco gli garba chi non se fa li cazzi sua. Secondo, toccà le mignotte a lu Portu è come toccà lo magnà a li vecchi, te stucca le mà se t’azzardi.”

ARTICOLI CORRELATI

Franchellucci reporter anti-prostitute: «Pubblico le foto delle auto e scrivo ai proprietari»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X