facebook twitter rss

Poderosa Caffè, spazio
a coach Ceccarelli

SERIE A2 - Barra dritta verso Orzinuovi, per centrare la vittoria ed approfittare poi di una settimana di lavoro serena. "Non siamo ancora al top, Brescia è un avversario da non sottovalutare" gli umori del giovane tecnico veregrense
venerdì 23 febbraio 2018 - Ore 20:12
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra Marco Pagliariccio, responsabile dell’ufficio stampa e coach Gabriele Ceccarelli

MONTE SAN PIETRANGELI – Cambio dell’ultimo secondo al Poderosa Caffè, che oggi pomeriggio ha fatto tappa al bar Corradini. Niente Ousmane Gueye per un problema dell’ultimo minuto, ecco coach Gabriele Ceccarelli, con il quale è stato fatto il punto della situazione alla vigilia della trasferta di Brescia per sfidare la Agribertocchi Orzinuovi.

“Rivedendo la partita di Jesi i ragazzi mi sono piaciuti in molte situazioni difensive ed abbiamo fatto davvero pochi errori. Da questi aspetti dobbiamo ripartire per la gara di domenica”.

Ma il momento difficile, per l’allenatore riminese, non è ancora alle spalle.

Non siamo ancora tornati al top. Dobbiamo resistere ancora questa partita. Lo dico da dicembre che sarebbe arrivato questo calo, ora dobbiamo tenere botta poi la settimana di pausa per la Coppa Italia ci darà modo di ricaricare le pile sotto il punto di vista atletico. Un pausa che, devo dire, arriva proprio a fagiolo per poi dare tutto nello sprint finale di sette partite che mancano al termine della regular season”.

Classifica alla mano, sembrerebbe una partita facile quella di domenica pomeriggio (ore 18.00) contro una Orzinuovi risucchiata in coda alla graduatoria.

“In questo momento giocare contro squadre con obiettivi come Orzinuovi è il peggio che ti possa capitare. Avere obiettivi crea energia, ma ovviamente non possiamo comandare il calendario. Però noi dobbiamo andarci a prendere i due punti su un campo dove alcuni non ci sono riusciti: Ravenna ha perso e Bologna ha rischiato grosso due settimane fa”.

Due i pericoli pubblici da tenere a bada: i due americani, Anthony Raffa ed Adam Smith.

“Sono due giocatori da cui passa l’80% dei possessi della Agribertocchi. Raffa lo abbiamo visto all’andata, esordì proprio contro di noi subito con una grande partita, mentre Smith basta ricordarsi cosa ha fatto lo scorso anno in questo campionato. Al loro fianco una batteria di italiani affidabile e Strautins che fa da raccordo tra esterni e lunghi”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X