facebook twitter rss

Ermanno Vitali nuovo presidente
dell’Avis, Dino Pesci
resta come vice

MONTEGRANARO - Nel nuovo direttivo ci saranno anche la segretaria Paola Cruciani, la tesoriera Eleonora Zoppo, oltre a Lorenzo Ripa, Giorgia Pacetti, Leandro Falcon, Mariano Marzetti e Fulvio Mercanti
Print Friendly, PDF & Email

di Loredano Zengarini

Si chiude dopo otto anni l’avventura di Dino Pesci alla guida dell’Avis di Montegranaro. L’ex presidente rimane comunque nel direttivo con la carica di vice, così che possa dare supporto al nuovo presidente scelto in occasione dell’assemblea elettiva svoltasi ieri sera nella Casa delle Associazioni.

Il nuovo presidente è Ermanno Vitali, commercialista, cinque figli e una vita professionale e associativa che va di pari passo, già impegnato a livello dirigenziale anche in un’altra associazione cittadina, Granarium. Una persona stimata a livello cittadino e non solo, che sostituirà degnamente Pesci che, nei suoi otto anni di mandato, ha lasciato il segno nell’Avis di Montegranaro e in quella provinciale per impegno profuso e per risultati ottenuti, con la sezione avissina cresciuta fino agli attuali 608 soci. Un impegno che il nuovo presidente dovrà portare avanti, come il progetto caro a Pesci di creare una sezione verde dell’Avis continuando l’opera di sensibilizzazione fra giovani e giovanissimi per un ricambio generazionale, quanto mai necessario visto l’andamento demografico nazionale, che vede un progressivo innalzamento dell’età media causato dal continuo e preoccupante calo delle nascite.

Presenti all’insediamento del nuovo direttivo gli organi provinciali e regionali dell’Avis, rappresentati dal presidente e vicepresidente provinciali Franco Rossi e Giovanni Lanciotti e del vicepresidente regionale, il montegranarese Gianni Strovegli. Nel nuovo direttivo, oltre ai due già citati, ci saranno la segretaria Paola Cruciani, la tesoriera Eleonora Zoppo, oltre a Lorenzo Ripa, Giorgia Pacetti, Leandro Falcon, Mariano Marzetti e Fulvio Mercanti. Invariato il comitato di revisori dei conti: restano in carica Giuseppe Funari, Mauro Temperini e Mauro Raparo.

Nel corso dell’assemblea è stato approvato anche il bilancio che ha visto la relazione di Funari e che vede un attivo sopra i 20 mila euro, somma che andrà destinata alle varie attività future dell’associazione. Attività che vedranno nell’immediato futuro i festeggiamenti del 55° anno dalla fondazione della sezione veregrense intitolata a Don Mariano Pacetti, con il nuovo direttivo impegnato sin da subito per l’organizzazione. Festeggiamenti che si terranno nel mese di giugno.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X