fbpx
facebook twitter rss

Il Partito Valore Umano si presenta prima del voto: “Riaprire prospettive migliori al popolo stanco e deluso”

PRESENTAZIONE - "Ci presentiamo oggi alla stampa - spiegano i componenti del partito -  per dire quello che in questi mesi abbiamo ripetuto ai cittadini che abbiamo incontrato per strada, nelle piazze, ma anche nelle loro case o all'interno delle loro attività industriali, commerciali, agricole"
Print Friendly, PDF & Email

 

“Abbiamo aspettato gli ultimi giorni di campagna elettorale per presentarci alla stampa, ma ci siamo. Sono state molte e laboriose le incombenze burocratiche da superare per poterci presentare da novizi alle elezioni, ma abbiamo voluto esserci a questo appuntamento perché è ora di cambiare. Il Partito Valore Umano sarà presente in quasi tutta Italia. Nelle Marche ha Candidati nei tre collegi per il rinnovo del Senato e in tre dei sei collegi per l’elezione dei deputati alla Camera (1-3-6)”. A ridosso della chiusura della campagna elettorale il partito Valore Umano si presenta anche nelle Marche e nel Fermano.

“Ci presentiamo oggi alla stampa – spiegano –  per dire quello che in questi mesi abbiamo ripetuto ai cittadini che abbiamo incontrato per strada, nelle piazze, ma anche nelle loro case o all’interno delle loro attività industriali, commerciali, agricole. Un passaparola che ci ha portato a contatto con tante realtà del nostro territorio che testimoniamo di aver trovato in grande sofferenza. Cittadini stanchi dell’attuale modo di fare politica, senza più fiducia verso gli attuali politici di professione, gente che non ha mai lavorato e non sa cosa significa non poter arrivare a fine mese. Cittadini che non vanno più a votare, che hanno perso i loro punti di riferimento e sono ormai spesso rassegnati al peggio”.

Componenti che aggiungono: “Il Partito del Valore Umano è il partito che vuole riaprire prospettive migliori al popolo stanco e deluso, che però non ha perso la speranza di un futuro migliore. Il Partito Valore Umano Rappresenta, un’alternativa concreta perché punta tutto sull’individuosulla persona umana, ovvero vuole riportare l’uomo al centro della attività politica. L’uomo inteso come padre e madre di famiglia, l’uomo come lavoratore, l’Uomo come individuo che ha le sue necessità per vivere dignitosamente. Un uomo che insieme agli altri uomini e donne italiane, vuole costruire un nuovo Stato etico, solidale e moderno. Il tutto attraverso una revisione totale dell’Istituto fiscale e la riduzione del carico complessivo, perché non è possibile che un imprenditore, un commerciante, un agricoltore lavori fino ad agosto per pagare le tasse allo Stato e solo negli ultimi quattro mesi dell’anno debba poi trovare la forza per chiudere in attivo. La ripartenza del nuovo Stato Italiano passerà esclusivamente dall’introduzione della ‘Moneta Complementare’ emessa da uno Stato che Esercita la sua Sovranità Politica e Monetaria entro i suoi confini. Dagli studi del professor Nino Galloni, portavoce del Partito del Valore Umano, infatti, l’economia italiana può ripartire solo attraverso una moneta non a debito, stampata a costo zero dallo Stato Italiano che può girare all’interno del paese e può essere utilizzata per tutte le transazioni monetarie e per pagare le tasse. Solo con questo strumento legale,possiamo svincolarci da questa negativa speculazione finanziaria. che sta portando ingenti profitti a pochi e impoverisce la maggioranza dei Popoli. Solo questo potrà fare ripartire l’economia locale, salvare le piccole e medie imprese e creare posti di lavoro dignitosi, correttamente remunerati. Questo non vuol dire abolire l’Euro che continuerà ad essere la moneta per gli scambi con l’Europa e con il resto del mondo. Sarà una nuova moneta complementare – consentita anche dal Trattato di Lisbona, che permetterà di finanziare tutta una serie di Spese Pubbliche e Sociali riportando quindi alla centralità l’essere umano e non il profitto. Moneta complementare perché può essere emessa fino a che ci sono contemporaneamente, capacità produttive inutilizzate (Disoccupati, aziende sotto utilizzate, strutture e risorse), insieme a Bisogni Pubblici e Sociali non soddisfatti, (Prestazioni Sanitarie insufficienti, Pubblica Amministrazione carente, Scuole pubbliche e Forze dell’Ordine sotto organico minimo e male attrezzate, Patrimonio Pubblico e ambientale da manutenere e mettere in sicurezza ecc. ecc.). Calcoliamo dai 2 ai 3 Milioni di posti di lavoro stabili, in pochi anni, per riportare l’apparato pubblico all’efficienza che uno Stato moderno deve avere. Con questo anche le contribuzioni così aumentate di numero riporterebbero la Previdenza Sociale Pubblica in equilibrio con il pensionamento ai 63 anni max, garantendo così anche il naturale turnover e l’aggiornamento continuo degli organici per rimanere efficiente. A questi posti di lavoro Pubblici sono da aggiunger quelli nelle Aziende private locali per far fronte alla domanda aggiuntiva di beni e servizi, generata dalla nuova efficienza dello Stato e dalla maggiore disponibilità di moneta e potere di acquisto circolante. Si punterà sulle politiche di sostegno vero alle famiglie con sanità, scuole e trasporti pubblici gratuiti, Forze Armate e addetti alla sicurezza del Paese riportate agli organici necessari con preparazione, equipaggiamenti, mezzi e retribuzioni adeguati. Questo permetterà anche il sostegno pubblico alla realizzazione di progetti innovativi dei nostri laureati, oggi costretti ad andare via dall’Italia perché non ci sono finanziamenti per la sperimentazione e l’innovazione. Sarà un processo lungo? Forse, ma è giunta l’ora di iniziare a cambiare e il Partito del Valore Umano rappresenta oggi il vero cambiamento”.

Questi  i candidati nelle Marche:

SENATO COLLEGIO 1

Candidato uninominale: Enrico Giommi

Candidati plurinominale: Alberta Tidei, Massimo Divisi, Barbara Bolletta.

SENATO COLLEGIO 2

Candidato uninominale: Loretta Dichiara

Candidati plurinominale: Alberto Tidei, Massimo Divisi, Barbara Bolletta.

SENATO COLLEGIO 3

Candidato uninominale: Giuseppe Neroni

Candidati plurinominale: Alberto Tidei, Massimo Divisi, Barbara Bolletta

CAMERA COLLEGIO 1

Candidato uninominale: Pierò Maravalli

Candidati plurinominale: Piero Maravalli, Rossana Mariotti, Francesco Medei, e Rita Bruni

CAMERA COLLEGIO 3

Candidato uninominale: Sara Gambini

Candidati plurinominale: Piero Maravalli, Rossana Mariotti, Francesco Medei e Rita Bruni

CAMERA COLLEGIO 6

Candidato uninominale: Stefano Tontini

Candidati plurinominale: Massimiliano Contigiani, Stefano Tontini, Andrea Anibaldi e Mauro Giovanni Gabrielli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X