facebook twitter rss

Sospensione della direttrice della Rete Museale dei Sibillini, Ciaffaroni: “Non replico agli insulti, finita la campagna elettorale i sindaci decideranno”

MONTEFORTINO - Il sindaco: "Le polemiche non mi interessano, sono abituato a lavorare, stare vicino ai cittadini e a non andare in fibrillazione per le campagne elettorali"
Print Friendly, PDF & Email

Domenico Ciaffaroni

 

di Paolo Paoletti

“La presa di posizione del consigliere Maurizio Petrocchi è del tutto indifferente. L’apporto che ha dato in questa legislatura al Comune di Montefortino è pressoché nullo”. Arriva quanto mai dura la replica del sindaco di Montefortino Domenico Ciaffaroni all’attacco del consigliere Petrocchi (leggi l’articolo) in merito alla sospensione della direttrice della Rete Museale dei Sibillini a seguito della sua candidatura alle elezioni politiche con il Movimento 5 Stelle.

Ciaffaroni che, prima di entrare nel merito della Rete Museale, parla di accuse di natura politica da parte di Petrocchi: “Posso dire, senza ombra di smentite, che il consigliere si è fatto notare per le sue assenze. Prima dell’ultimo consiglio comunale è infatti mancato senza giustificare per ben tre volte, e nell’ultimo consiglio, all’unico punto all’ordine del giorno sulla messa in sicurezza della strada del Santuario della Madonna dell’ Ambro, mentre l’opposizione votava a favore lui si è astenuto accampando che non era riuscito ad avere l’atto che era stato inviato tramite posta certificata”.

Detto questo, secondo Ciaffaroni: “L’attacco politico di oggi non ci sorprende”.

Sindaco che poi entra nel merito dell’incarico di Daniela Tisi: “Riguardo alla direttrice della rete museale, per prima cosa voglio precisare che non ricopre il ruolo di direttore del museo della pinacoteca Duranti come invece scrive nella sua pagina Facebook. Inoltre comuni come Smerillo, Montefalcone, Montelparo e Montefortino, fondatori della rete museale, non l’hanno vista molto presente nell’ultimo anno. Si tratta comunque di una sospensione. Finita la campagna elettorale verranno convocati tutti i sindaci della Rete Museale per prendere decisioni in merito. Alla direttrice bisogna ricordare di non confondere i ruoli, partendo da quello istituzionale che ricopre“.

In merito al valore professionale, il primo cittadino non mette in dubbio l’assoluta competenza della Tisi. Per quanto riguarda la mostra promossa a Milano, Ciaffaroni tiene però a puntualizzare: “Quando Petrocchi afferma che è stata la promotrice della mostra di Milano, è mio dovere evidenziare come questo evento di promozione culturale e territoriale sia stato voluto dall’assessore regionale al Turismo Pieroni e dal dirigente Raimondo Orsetti. Un progetto nato in Regione anche alla presenza della dottoressa Tisi, ma le decisioni le hanno assunte i sindaci e la realizzazione della mostra è stata possibile grazie al prestito di 31 opere del comune di Montefortino, a quelle di Sarnano e quelle del comune di San Ginesio. Il resto è poca cosa. Il ringraziamento va dunque alla Regione Marche, all’assessore Pieroni, al dirigente Orsetti e al presidente Luca Ceriscioli“.

Sindaco che conclude: “Le polemiche non mi interessano, sono abituato a lavorare, stare vicino ai cittadini e a non andare in fibrillazione per le campagne elettorali. Penso che per rivestire ruoli pubblici serva senso responsabilità.  Riguardo agli insulti e alla altre affermazioni non è mia abitudine rispondere”.

 

ARTICOLI CORRELATI

La direttrice della Rete museale dei Sibillini, Daniela Tisi, sospesa dopo la candidatura 5 Stelle: la rabbia del consigliere Petrocchi

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X