facebook twitter rss

Lotta al lavoro nero:
controlli della Finanza in 5 aziende,
decine di lavoratori identificati

FERMANO - Questa mattina le Fiamme gialle sono state impegnate in un'operazione per verificare la regolarità contrattuale e non, di molti dipendenti di varie aziende, a partire da quelle attive nel distretto calzaturiero
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Lotta al lavoro nero. E’ scattata questa mattina l’operazione della Guardia di Finanza di Fermo tesa a far emergere e a contrastare il lavoro nero presente su scala provinciale. Raccolti indizi e elementi investigativi, al momento giusto i finanzieri di Fermo sono passati alla fase due, quella che li ha portati dall’ufficio all’azione. Questa mattina, infatti, le Fiamme gialle hanno effettuato accertamenti in almeno 5 aziende dell’entroterra fermano, per la precisione ditte e imprese del distretto calzaturiero. E identificato decine e decine di impiegati e operai. L’obiettivo ultimo è quello di alzare il sipario sul fenomeno del lavoro sommerso o lavoro nero, un indagine certosina tra le pieghe del sottobosco occupazionale fatto di contratti spesso inesistenti, o farlocchi o che più artificiosamente non corrispondono alle reali mansioni del lavoratore di turno, o magari, e sempre in chiave peggiorativa per il dipendente, non rispecchiano la reale mole di lavoro del soggetto o il suo impiego nell’azienda. Contratti part-time per lavoratori che, invece, sono impegnati in full-time. E da lì le conseguenze fiscali per lavoratori e datori di lavoro. L’obiettivo, si diceva, è quello di far emergere tutte le sacche di lavoro nero o sommerso nel tessuto occupazionale del territorio.

 

Contratti, sì, ma non solo. Gli investigatori della Finanza, infatti, stanno controllando anche che tutte le norme che regolano la presenza di dipendenti e operai nelle loro sedi di lavoro sia stata rispettata, proprio a tutela dei lavoratori e, spesso, della loro incolumità. Insomma indagini a 360 gradi sull’universo lavorativo nel Fermano. Nel mirino degli investigatori della Finanza, almeno in questa prima tranche di controlli, i distretti del Fermano, a partire da quello calzaturiero. Ma con ogni probabilità i controlli e le indagini, nei prossimi giorni, forse settimane, interesseranno anche altri settori produttivi. Insomma la Finanza, dopo mesi di lavoro sottotraccia, è passata all’azione. E le identificazioni e i controlli scattati questa mattina ne sono la riprova.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X