facebook twitter rss

Marina Palmense, aggiudicati
i lavori per la scogliera radente

FERMO - E’ la ditta Area Delta di Acquasanta Terme l’aggiudicataria. Le considerazioni del sindaco Calcinaro e degli assessori Luciani e Torresi sulla situazione del quartiere
Print Friendly, PDF & Email

E’ la ditta Area Delta di Acquasanta Terme l’aggiudicataria dei lavori della scogliera radente che verrà realizzata nel tratto di costa ubicato in località Marina Palmense.

Un’opera necessaria per rafforzare la difesa del litorale fermano, in particolare nel tratto a sud del Fosso Stella di Marina Palmense, in prosecuzione alla scogliera già esistente.

“Un intervento importante e atteso, a difesa e a protezione dell’arenile – ha detto il sindaco Paolo Calcinaro – con il prezioso sostegno di Edison con cui lo scorso anno venne firmato un accordo di partenariato pubblico-privato, un nuovo importante tassello nel percorso che si è avviato per dare un degno assetto turistico a Marina Palmense”.

“Questa scogliera vuole risolvere in modo definitivo la problematica relativa all’erosione costiera nel tratto a sud del fosso Stella – ha aggiunto l’assessore ai Lavori Pubblici Ingrid Luciani – che è stata evidenziata dalla stessa società Edison, dai campeggiatori, dai residenti, dai titolari di concessioni demaniali, a beneficio dell’ambiente e della salvaguardia del paesaggio”.

“Con questo intervento si metterà in sicurezza la fascia di mobilità dell’arenile che costeggia il mare per garantire la percorribilità, inoltre come noto a breve partiranno anche gli interventi per realizzare la strada che costeggia la ferrovia – ha dichiarato l’assessore alla Viabilità Mauro Torresi – in attesa e con l’auspicio dell’esito del bando sul ponte ciclopedonale sul fiume Ete fra i Comuni di Fermo e Porto San Giorgio: in questo modo la strada lungomare rimarrà ciclabile e pedonale. Come Amministrazione ci stiamo muovendo verso tutte quelle azioni che favoriscono la mobilità ed il turismo sostenibile in cui abbiamo sempre creduto e crediamo”.

I lavori della scogliera partiranno subito dopo le festività pasquali e si aggiungono a quelli per la nuova strada parallela alla ferrovia, ai quali a breve si darà avvio (sarà un asse viario lungo circa 1 chilometro, a due corsie, con opere di protezione, una recinzione al margine della ferrovia e gli attraversamenti per i tre fossi presenti).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X