facebook twitter rss

Festa della polizia stradale di Amandola,
in arrivo anche il pullman
azzurro e la Lamborghini

AMANDOLA - Il distaccamento di polizia stradale di Amandola, giovedì mattina, festeggerà i suoi sessant'anni. Ci sarà anche la benedizione dell'arcivescovo Pennacchio. E in piazza, per i ragazzi ma non solo, il pullman azzurro per sensibilizzare tutti sulla sicurezza stradale, il bolide della polizia per i trasporti veloci e numerosi altri mezzi della Stradale
Print Friendly, PDF & Email


Giovedì ad Amandola, il distaccamento della Polizia Stradale festeggerà il 60esimo anniversario della sua costituzione. “Nato per essere un avamposto montano di Polizia, ai piedi dei monti Sibillini e crocevia di importanti arterie stradali, posto a metà strada tra le città di Ascoli Piceno e Macerata, il distaccamento di polizia stradale di Amandola – fanno sapere dal comando della Stradale Ascoli-Fermo – ha rappresentato, negli anni, presidio di un territorio che vedeva il transito incessante di mezzi commerciali che andavano e venivano dalle realtà industriali di Comunanza, dalle belle zone turistiche di Amandola e, più in generale, dalla catena dei monti Sibillini. Ubicato inizialmente nella vecchia sede di via Cesare Battisti, il 12 settembre 1991 fu trasferito in via Fabio Filzi 19 dove tutt’oggi ha sede.
Nonostante il Reparto, in un processo di razionalizzazione delle risorse attuato dall’Amministrazione della Pubblica Sicurezza, sia stato più volte a rischio chiusura, ancora oggi il presidio di Polizia rimane grazie al contributo degli uomini del distaccamento che quotidianamente si prodigano in un’attenta opera di prevenzione e repressione delle condotte pericolose alla guida.
Fondamentale l’apporto dato dagli uomini della Polizia Stradale di Amandola durante il terremoto dello scorso 24 agosto 2016 e delle scosse successive. Oltre agli innumerevoli soccorsi prestati alle popolazioni colpite dal sisma, si sono distinti, unitamente ai colleghi Vigili del Fuoco e della Protezione civile, nell’opera di evacuazione dell’ospedale cittadino con tutti i mezzi che avevano a disposizione.

IL PROGRAMMA
Questo il programma della manifestazione che si svolgerà alla presenza del prefetto di Fermo Maria Luisa D’Alessandro e del Direttore del Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno, il dirigente superiore Giovanni Busacca e che vedrà la partecipazione di numerose altre autorità civili, militari e religiose:
– ore 10,15 arrivo delle Autorità presso il Distaccamento;
– ore 10,30 saluti istituzionali;
– ore 11,00 breve proiezione filmati e foto storiche relativi all’attività del Distaccamento
– ore 11,15 Benedizione dell’Arcivescovo Metropolita di Fermo S.E. Rocco Pennacchio
– ore 11,30 spostamento nella piazza centrale di Amandola per la visita agli stand con mezzi e attrezzature della Polizia Stradale.

Di particolare importanza quest’ultimo appuntamento in Piazza, nel corso del quale i ragazzi dell’Istituto di Istruzione Superiore Omnicomprensivo di Amandola, accompagnati dai professori e dal dirigente scolastico Lucia Condolo, visiteranno il Pullman azzurro, aula didattica itinerante, per sensibilizzarli sui temi della sicurezza stradale e del rispetto delle regole alla guida. Oltre al pullman azzurro, in Piazza Risorgimento di Amandola, numerosi altri mezzi ed apparecchiature della Polizia Stradale potranno essere visionati dai ragazzi e dalla cittadinanza. Vi sarà anche la Lamborghini utilizzata dalla Polizia Stradale per il trasporto veloce di presidi sanitari, medicinali ed organi per i trapianti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X