facebook twitter rss

Regolamento suolo pubblico e dehor,
incontro amministrazione e commercianti

PORTO SAN GIORGIO - Sono intervenuti la referente di Confcommercio Marche Centrali Maria Teresa Scriboni, rappresentanti di alcune attività di pubblico esercizio cittadine, il sindaco Nicola Loira, l’assessore all’Urbanistica Massimo Silvestrini, l’assessore al Commercio Valerio Vesprini e il dirigente comunale Sauro Censi
Print Friendly, PDF & Email

Nella tarda mattinata odierna si è tenuto, nella stanza del sindaco, un incontro tra commercianti e rappresentanti dell’Amministrazione comunale. Sono intervenuti la referente di Confcommercio Marche Centrali Maria Teresa Scriboni, rappresentanti di alcune attività di pubblico esercizio cittadine, il sindaco Nicola Loira, l’assessore all’Urbanistica Massimo Silvestrini, l’assessore al Commercio Valerio Vesprini e il dirigente comunale Sauro Censi. Oggetto del confronto la regolamentazione del suolo pubblico e l’occupazione di esso con i dehor. Il primo cittadino ha ribadito alla categoria che l’Amministrazione intende regolamentare il commercio come da preciso impegno programmatico, “anche allo scopo di armonizzare gli spazi esterni ed arrivare ad avere strutture omogenee”.
Gli uffici Tecnico e Legale del Comune sono al lavoro per definire le linee guida del regolamento. Esse saranno successivamente sottoposte all’attenzione della maggioranza consiliare per la discussione. Come modello di riferimento sono state prese in considerazione le città turistiche della costa Adriatica.
L’architetto Censi ha poi interloquito con gli esercenti sugli aspetti più tecnici della materia.
“L’incontro – ha aggiunto Maria Teresa Scriboni – è stato richiesto dai commercianti per riportare l’attenzione sulla regolamentazione del suolo pubblico con i dehor. Abbiamo presentato una relazione in cui si illustrava che l’incidenza dei pubblici esercizi in città è la più elevata nel Fermano. I dehor sono fondamentali non solo per l’accoglienza ma anche per l’arredo urbano. Dare la possibilità agli esercenti di avere strutture annuali non è un discorso più rinviabile. Il sindaco ha assicurato che l’Amministrazione comunale sta lavorando a tal proposito, cercando di unire le richieste che arrivano dalla categoria con le esigenze della città. Sotto l’attenzione ci sono anche i regolamenti affinché la città ne sia dotata entro il 2018. Noi abbiamo accolto con soddisfazione che la nostra richiesta sta andando in porto”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti