facebook twitter rss

Nuova normativa sugli eventi, il comandante Tofoni spiega le misure per la sicurezza

SANT’ELPIDIO A MARE – L’incontro voluto dall’Amministrazione comunale sul tema della nuova normativa nazionale - introdotta dopo i fatti di Torino - da rispettare sulla sicurezza nell’organizzazione di eventi
Print Friendly, PDF & Email

SICUREZZA NELL’ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

INCONTRO PUBBLICO CON LE ASSOCIAZIONI DEL TERRITORIO PER DISCUTERE DELLA NUOVA NORMATIVA

Sala gremita e uditorio particolarmente attento in occasione dell’incontro voluto dall’Amministrazione comunale, coordinato dal Maggiore Stefano Tofoni, Comandante della Polizia Locale, sul tema della nuova normativa nazionale – introdotta dopo i fatti di Torino – da rispettare sulla sicurezza nell’organizzazione di eventi.

Nel ringraziare i presenti e gli uffici che hanno collaborato per mettere a punto l’incontro, l’assessore al Commercio Stefania Torresi ha poi dato la parola a Tofoni che è sceso nei dettagli del quadro normativo illustrandone le novità rispetto allo scorso anno. Sono stati inseriti dei provvedimenti restrittivi che comportano nuovi adempimenti a carico degli organizzatori e le misure da concretizzare, pur tenendo conto di alcune linee generali, andranno poi calibrate di caso in caso.

“Si tratta di una normativa articolata – ha detto Tofoni – rispetto alla quale con l’ufficio commercio, l’ufficio cultura e l’ufficio tecnico abbiamo lavorato per effettuare una panoramica generale ed anche per darci delle regole operative che possano andare incontro alle associazioni e dare loro il tempo, nel caso di prescrizioni, di prendere le dovute misure e non dover pregiudicare all’ultimo momento la realizzazione dell’evento”.

Nei dettagli, si è insistito sulle caratteristiche del “pubblico spettacolo”, si sono analizzate le misure relative all’agibilità dei locali che ospitano i vari eventi, alla necessità di verificare l’agibilità strutturale (con meno di 200 persone è sufficiente la relazione di un tecnico, per un pubblico previsto tra le 200 e le 5.000 persone è necessaria la commissione comunale di pubblico spettacolo, oltre 5.000 la commissione competente è quella provinciale) ma anche sulle misure di safety e security (uscite di sicurezza, piani di evacuazione, estintori, etc.) che sono tutte commisurate all’indice di rischio di ogni evento.

“Non è possibile dare una regola standard uguale per tutti ed è facilmente comprensibile il perché – ha detto Tofoni – visto che a seconda del diverso indice di rischio collegato ad un determinato evento si hanno dei diversi adempimenti”.

Si è poi parlato delle regole da rispettare per la somministrazione di bevande ed alimenti, l’occupazione di suolo pubblico, le richieste di modifiche della circolazione stradale, le luminare, i giochi pirotecnici , l’uso di fiamme libere.

“Sono tanti gli aspetti da non sottovalutare e per cercare di agevolare la parte burocratica con gli uffici abbiamo pensato ad un modulo unico che tutti devono presentare, debitamente compilato, entro una tempistica ben precisa. Non si dovrà più andare in diversi uffici ma si dovrà compilare un unico modulo che sarà composto da più parti. Il rilascio dei titoli autorizzativi dovrà avvenire tramite i Suap del Cosif, per via telematica ed il giorno successivo all’inoltro arriverà ai nostri uffici. La prima settimana di ogni mese ci riuniremo per analizzare le richieste pervenute, per fare le dovute valutazioni e poi sarà contattato l’organizzatore per eventuali indicazioni su cosa manca. La tempistica prevista è stata valutata per avere tempo utile per eventuali integrazioni o ulteriori adempimenti qualora necessari.

Il modulo da compilare è disponibile sul sito istituzionale del Comune, cliccando sul bottone nel lato sinistro “SEM EVENTI modulistica”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X