facebook twitter rss

Pedaso e le sue impronte di mare:
passeggiata ecologica con studenti e cittadini

EVENTI - L'appuntamento, voluta dal Comune nell’ambito del progetto "Promozione e Valorizzazione della Pesca e della Acquacoltura Sostenibile" della Regione Marche, è per la mattinata di venerdì 23 marzo
Print Friendly, PDF & Email

Venerdì 23 marzo, a partire dalle ore 9.30, ci si metterà in cammino lungo i luoghi che storicamente segnano la vita di Pedaso, in particolare il suo legame storico con il mare. Si tratta della passeggiata ecologica “Pedaso: impronte di mare verso il faro e gli astri” voluta dal Comune nell’ambito del progetto “Promozione e Valorizzazione della Pesca e della Acquacoltura Sostenibile” della Regione Marche, parte della programmazione FEAMP 2014-2020 (Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca) con l’obiettivo di promuovere un’economia del mare sostenibile, legata in particolare alla piccola pesca e al pesce povero e massivo, pescato o allevato nella Regione Marche.

L’itinerario a piedi coinvolge la cittadinanza e ha visto l’adesione della scuola elementare e media di Pedaso. L’appuntamento è al Faro, che sarà possibile visitare anche all’interno, e senza distogliere lo sguardo dal mare; si percorrerà il Lungomare dei Cantautori per raggiungere il Villaggio della Piccola Pesca adagiato vicino alla foce dell’Aso, dove i pescatori interverranno con i loro preziosi aneddoti sulla vita in Mare.

La passeggiata ecologica giunge al culmine di un percorso sulla sostenibilità della pesca che invita i cittadini ad essere attenti alle proprie scelte d’acquisto, affinché vengano prediletti pesci poveri e massivi, pescati o allevati nella regione Marche nel rispetto della stagionalità e del mare. Gli altri 2 eventi realizzati nell’ambito del medesimo progetto hanno visto protagoniste le scuole: il Concorso “Il territorio e le sue tradizioni: luoghi, piatti e gente di mare” rivolto alle Scuole Pubbliche dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado, chiamate a interpretare le tradizioni partendo video-interviste a pescatori e i Laboratori Educativi rivolti alle scolaresche e realizzati in collaborazione tra i pescatori e gli educatori qualificati del CEA “Ambiente e Mare”.

Il sindaco Vincenzo Berdini, l’assessore Maria Grazia D’Angelo e la consigliera Paola Faggiani hanno evidenziato l’importanza del progetto. “La passeggiata ecologica fa parte di un format di 3 eventi che mirano a valorizzare la cultura marinara di Pedaso e ad attualizzarla attraverso la sostenibilità di pratiche alimentari e di acquisto del pesce a chilometro zero, a partire dalle famiglie e dai bambini”.

Barbara Zambuchini, biologa nutrizionista e responsabile Partners in Service (titolare del CEA “Ambiente e Mare” R. Marche) sottolinea l’obiettivo del progetto: “Sensibilizzare, gli studenti, la cittadinanza e i turisti a stili di vita e consumo sostenibili, nel rispetto della cultura territoriale, del Mare e delle sue stagioni, per una maggiore attenzione alla provenienza locale del pescato e a tutte le pratiche sostenibili in Adriatico, orientare la cittadinanza, in particolare i giovani e le famiglie, sui temi della biodiversità e del consumo consapevole nel rispetto della stagionalità e dell’ecosistema, prediligendo il pesce azzurro e le specie povere e massive sostenibili, pescate in Adriatico (a chilometro zero) o allevate nella Regione Marche”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti