facebook twitter rss

Conti: ”Tutti allo stadio
a sostenere la Fermana”

SERIE C - Il direttore generale canarino invita il pubblico di fede gialloblù ad incitare la squadra domani contro la FeralpiSalò. Obiettivo a breve, girare la pagina dalle due sconfitte consecutive patite di recente al nord
Print Friendly, PDF & Email

Fabio Massimo Conti, dg della Fermana

FERMO – “E’ un momento delicato perchè veniamo da due sconfitte, dove non siamo riusciti ad esprime al meglio quelle che sono le nostre potenzialità, ma ciò non deve assolutamente scalfire il bel cammino compiuto dalla Fermana in questa stagione dopo 11 anni di assenza dal professionismo”.

Approccia così il passaggio di stagione il direttore generale canarino Fabio Massimo Conti, che prosegue.

“Le parole d’ordine sono unità, coesione e compattezza fra tutte le componenti. Domani, nella gara contro la FeralpiSalò, dovremo tirare fuori gli artigli perchè sarà una battaglia dal primo all’ultimo minuto e scendere in campo convinti dei nostri mezzi, consapevoli di tutti i bei risultati ottenuti, cercando di fare un risultato positivo per ricominciare a mettere fieno in cascina. Come dichiarato da mister Destro, ci aspetta una partita contro una squadra molto forte, ragion per cui si deve andare in campo con umiltà e cognizione che in determinate gare è opportuno utilizzare anche la sciabola oltre al fioretto. E’ necessario ripetere quelle prestazioni gagliarde di cui i gialloblù sono capaci, come ad esempio quella di Salò nella gara di andata. Partendo da questi presupposti sono sicuro che la Fermana riuscirà ad ottenere risultati positivi. Lancio un appello a tutto il pubblico del Recchioni: in questo momento sono necessarie la vostra presenza e la vostra vicinanza a questi ragazzi che domani disputeranno un match importante contro i gardesani che verranno qui con l’intento di consolidare la propria posizione all’interno della griglia playoff”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti