facebook twitter rss

Concerto di Pasqua a Sant’Agostino in attesa della processione del Cristo Morto

MONTERUBBIANO - Un concerto di Pasqua di alta qualità all'interno della Chiesa di Sant’Agostino. Protagonisti, solisti, coro e orchestra del Pergolesi. Venerdì torna la tradizione del Cristo Morto
Print Friendly, PDF & Email

Due momenti celebrativi in occasione della Pasqua. Un osi è svolto domenica sera, l’altro è in programma tra venerdì sera e sabato mattina. Solisti, coro e orchestra del Conservatorio Pergolesi di Fermo sono stati protagonisti di un concerto di musica sacra con un programma curato da Paolo Peretti. Eseguiti i brani: Sospiri di Edward Elgar, Lauda Jerusalem di Giovanni Legrenzi, Stabat Mater del barone Emanuele Rincon d’Astorga, Beatus Vir di Antonio Vivaldi. Direttori di coro e di orchestra: Stefania Cocco e Maurizio Torelli .
Nell’occasione Maria Teresa Mircoli, sindaco di Monterubbiano, ha ringraziato il Consiglio Accademico del Conservatorio, il direttore Nicola Verzina, il presidente Carlo Verducci, il maestro violinista Luca Marziali, per aver portato nel paese della valle dell’Aso il concerto già realizzato alla Santa Casa di Loreto e al Duomo di Fermo. Il sindaco ha anche sottolineato come l’Amministrazione comunale sia impegnata a realizzare appuntamenti culturali, in collaborazione con tutte quelle realtà in grado di interessare i cittadini.

Carlo Verducci, presidente del conservatorio, ha parlato della musica come strada maestra che conduce i giovani alla loro integrale formazione culturale e personale. Lodando la bellezza del luogo scelto per il concerto, ha anche fatto gli auguri di Pasqua.
Proprio in occasione della Pasqua, venerdì 30 marzo alle 21 avrà luogo il secolare rito della Processione del Cristo morto. Il giorno successivo, sabato alle ore 10, in Comune verrà riproposta la tradizionale “Colazione di Pasqua”, assieme a Peppe Biancucci, storico Priore della Confraternita di Santa Maria del Suffragio, intento a portare avanti tale tradizione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti