facebook twitter rss

Red Racing Team,
partita l’avventura 2018

MOTO - Dal canonico vibrante motocross sullo sterrato alla pulsante velocità dell'asfalto: il sodalizio fermano è sceso in gara per le tappe d'esordio del nuovo anno solare. Protagonisti come sempre i piloti Terenzi, Gismondi, Compagnone e Carletti conferme al fianco della new entry Zaccone
Print Friendly, PDF & Email

Il primo podio di stagione con i piloti del sodalizio fermano, come sempre, protagonisti delle zone nobili delle classifiche di tappa

GROTTAZZOLINA – Dopo un lungo rinvio delle manifestazioni crossistiche causa maltempo, finalmente nel week end alle spalle si è iniziato a correre su pista ed il Team Red Racing, da programmi societari, si è trovato così impegnato in diversi campionati su altrettanti fronti maturando, da tradizione, soddisfacenti risultati.

Alla prima gara di Campionato Italiano Senior e Femminile, svoltasi a Faenza, dove sono incluse diverse categorie tra cui la Veteran, ecco in sella alle moto della scuderia fermana Andrea Terenzi, rappresentante del team atteso dagli addetti ai lavori come tra i favoriti per il titolo di Campione Italiano in virtù del buon terzo posto ottenuto nel 2017.

Considerando la caratura degli avversari, per Terenzi il terzo posto d’esordio va letto decisamente come un ottimo risultato. Venticinquesima posizione al giro inaugurale nella prima batteria, Terenzi recuperava fino al quarto posto poi, nella seconda, altrettanta partenza a rilento. Transito in ventiduesima posizione, risalita fino alla settima per affermarsi terzo di categoria, come nella prima manche, quindi maturando il definitivo terzo posto assoluto di giornata nella Veteran MX2.

Per quanto riguarda il pilota di punta del team, Felice Compagnone, collocato nella Senior 125, si è registrata la seconda piazza sulle qualifiche ed una partenza soft nella prima batteria, rivitalizzata sino però fino alla quarta posizione. Alla seconda manche arrivava invece il posto alle spalle del vincitore, per la sommatoria di giornata valsa il terzo gradino del podio.

Nella ricognizione della Uisp Marche, domenica si è svolta presso il crossodromo “Regina” di Porto Recanati la prima gara del Campionato Regionale Epoca, ed al rientro della “leggenda” Gianni Gismondi, già campione nel Regionale dello scorso anno nella Categoria Vintage Epoca, si materializzano due ottimi terzi posti, enfatizzati dalla considerazione legata al ritorno su pista dopo un infortunio.

Nella stessa manifestazione era inclusa la gara Interregionale dove il giovane pilota Eugenio Carletti, al salto di categoria dalla recente stagione agonistica che lo ha consacrato vincitore del Regionale Amatori 125 a due tempi, gareggiava nel contesto Esperti MX2 caratterizzato da cilindrate superiori e moto a quattro tempi. Nonostante il salto di qualità tecnica, Carletti si difendeva egregiamente a bordo della sua piccola 125 due tempi ottenendo un buon sesto posto assoluto di giornata.

Ma la Red Recing versione 2018 non è solo cross. Grazie alla licenza italiana frutto della collaborazione con il Motoclub Lion di Montegranaro, i colori del sodalizio presieduto da Daniela Aleandri sono transitati, oltre che sul canonico e familiare sterrato, sull’asfalto dove pulsa la vibrante ebrezza della velocità.

La prima prova griffata Cev Repsol EC – Moto 2 (Campionato Europeo Velocità), ha visto così in  Alessandro Zaccone, pilota di origini pesaresi, l’ambasciatore fermano sul famoso circuito dell’Estoril (Portogallo) impegnato gomito a gomito con i piloti più titolati d’Europa nonché, in qualche caso, addirittura con prestigiose firme del Moto Mondiale.

Week end minato però dalla scivolata che, alle qualifiche del sabato, cagionavano danno al pilota sul mezzo griffato Zac 61, ad accusare uno stiramento al muscolo della gamba. La gara della domenica seguente, purtroppo, è stata invece alterata dall’errata scelta delle gomme che, a causa della pioggia, ha relegato Zaccone al sesto posto. Decisamente pessimo l’epilogo della gara due: nonostante una performance da podio, un contatto con un altro pilota nel vivo della competizione dell’ultimo giro è valsa la caduta che ne ha sterilizzato l’intera prova. Il consuntivo della prima vede però in luce il bicchiere mezzo pieno, denso cioè di spunti da sviluppare in vista delle prossime uscite previste dall’agenda sportiva.

Paolo Gaudenzi

 

Fotogallery

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti