facebook twitter rss

Un passato da falce e martello per la candidata sindaco del Movimento 5 Stelle Moira Vallati

PORTO SANT'ELPIDIO - A poche ore dalla presentazione ufficiale della candidata sindaco del Movimento 5 Stelle emergono le prime indiscrezioni in merito ad un passato politico 'alternativo' e di più partito
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Paoletti

Una campagna elettorale, quella di Porto Sant’Elpidio, che si preannuncia quanto mai intensa. A poche ore dalla presentazione ufficiale della candidata sindaco del Movimento 5 Stelle Moira Vallati (leggi l’articolo), emergono le prime indiscrezioni proprio in merito ad un passato politico ‘alternativo’ e di più partito, per la pentastellata.

Facciamo un salto indietro nel tempo. Siamo alle elezioni provinciali del 2009, le prime a decretare il futuro della nuova Provincia di Fermo. La sfida era tra Saturnino Di Ruscio e Fabrizio Cesetti. A sostegno di quest”ultimo, candidata di Rifondazione Comunisti Italiani c’era proprio Moira Vallati.

Una vicenda che non rappresenta alcun limite alla candidatura, ma che comunque sta facendo discutere. Le voci sul passato ‘di partito’ della candidata del Movimento 5 Stelle hanno iniziato a circolare.  A rinforzare il passaparola le vicende nazionali del Movimento che, di fronte a una trattativa in corso con la Lega e con il centro destra nei palazzi del potere di Roma, vedono a Porto Sant’Elpidio dei trascorsi all’insegna delle posizioni più vicine alla sinistra. 

Un avvicinamento al Movimento che, come dichiarato dalla stessa candidata questa mattina, è avvenuto abbastanza di recente: “Conoscevo i due consiglieri comunali elpidiensi, li tenevo d’occhio, ho iniziato a frequentare le riunioni 6 mesi fa, un incontro straordinario. Per la prima volta ho sentito mettere al centro delle scelte politiche le persone. Sono onorata e grata di fare da portavoce a questo gruppo”.

I 5 Stelle scelgono Moira Vallati,è lei la candidata sindaco: “Ora siamo pronti a governare”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti