facebook twitter rss

Città paralizzata dalla Gran Fondo di ciclismo, Marcotulli contro l’amministrazione: “Smettere di autocelebrarsi e iniziare ad ascoltare le persone”

POROT SANT'ELPIDIO - Il candidato sindaco: "Da un lato un tripudio di dichiarazioni trionfalistiche ed album fotografici; dall'altro una città paralizzata, con migliaia di cittadini ed automobilisti imbestialiti. Nessuno si è minimamente preoccupato di informare dei disagi, delle strade chiuse e delle limitazioni che per tutta la mattinata"
Print Friendly, PDF & Email

“Se c’è una manifestazione a Porto Sant’Elpidio che dimostra lo scollamento totale tra chi la amministra e chi la vive, questa è la Gran Fondo di ciclismo che abbiamo vissuto ieri. Da un lato un tripudio di dichiarazioni trionfalistiche ed album fotografici; dall’altro una città paralizzata, con migliaia di cittadini ed automobilisti imbestialiti. Nessuno si è minimamente preoccupato di informare dei disagi, delle strade chiuse e delle limitazioni che per tutta la mattinata Porto Sant’Elpidio avrebbe subito, erano troppo impegnati ad autocelebrarsi per ‘i grandi eventi che fanno turismo’ “. Il candidato sindaco del centrodestra Giorgio Marcotulli punta il dito contro la manifestazione sportiva che ha caratterizzato la mattinati di Pasquetta di Porto Sant’Elpidio e sui fa portavoce delle proteste dei cittadini.

“Eppure – spiega Marcotulli –  non mancano certo modi e strumenti, abbiamo comuni limitrofi che in questo senso ci danno diversi giri di distacco. Ci sono applicazioni che consentono di inviare a tutti puntuali informazioni in tempo reale e che avrebbero di certo limitato i problemi capitati ieri. Anche senza ricorrere agli ultimi ritrovati della tecnologia, sarebbero stati sufficienti un po’ di fonica, l’utilizzo dei social network, una nota per gli organi di informazione. Nulla di tutto questo. Eppure questa Amministrazione, quando vuole, si ricorda di informare i cittadini. Ad esempio non ha esitato a inviare lettere ai residenti nelle zone limitrofe alla discarica per avvisare che avrebbero avuto il 10% di sconto sulla Tari. Serviva? No, perchè i cittadini non debbono fare nulla, semplicemente hanno una riduzione sull’imposta. Però in quel caso la lettera è arrivata puntuale. Tradotto: per vantarci e fare campagna elettorale ci ricordiamo di fare informazione, quando dobbiamo ridurre i disagi della gente, silenzio”.

Marcotulli aggiunge: “Sento già la risposta ‘Lo sport porta turismo e fa conoscere la città’. Vero. Ad esempio il prossimo fine settimana al palasport di via Ungheria avremo i Campionati nazionali Gold e Silver di ginnastica aerobica, organizzati dall’Artistica Porto Sant’Elpidio Asd. Mi risulta che arriveranno oltre 300 atleti da tutta Italia. Non mi risulta che ci sia dall’Amministrazione comunale la stessa attenzione e lo stesso sostegno, tutt’altro. Figli di un Dio minore. Se lo sport, pur organizzando iniziative di livello, non fa riempire la bocca con parole come “vetrina” e “promozione”, non interessa. Ma sicuramente è colpa mia, che non mi intendo di strategie di marketing turistico e di grandi eventi. Ad esempio non capisco come mai si dichiarino oltre 600 partecipanti, quando i dati ufficiali dicono che sono partiti in 300 ed arrivati in 180. Se poi scorro l’elenco dei corridori noto un gran numero di società ed atleti marchigiani, allora mi viene qualche dubbio sui massicci pernottamenti e le masse di sportivi in vacanza nella nostra città grazie alla corsa di ieri. Immagino già la difesa d’ufficio: “Criticate sempre chi fa le cose”. Forse è ora di smetterla col “fare e non fare”. Il punto è fare bene o fare male. Il punto è chiedersi se ciò che si fa porti benefici oppure no. Il punto è smettere di autocelebrarsi e iniziare ad ascoltare le persone. Il punto è essere al passo coi tempi e digitalizzare l’ente per arrivare a tutti rapidamente ed evitare situazioni incresciose come quella di ieri”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti