facebook twitter rss

Il primo oboe solista della
London Symphony Orchestra
sul palco dell’Auditorium Billè

FERMO - Giovedì 5 aprile alle ore 21 concerto di Emanuel Abbühl accompagnato al pianoforte da Silvia Ciammaglichella, in un percorso musicale che parte dal 1700 per arrivare al novecentesco Berio e alla sua Sequenza VII
Print Friendly, PDF & Email

 

Un altro grandissimo interprete sarà protagonista del concerto in programma giovedì 5 aprile, alle ore 21 nell’Auditorium Billè di Fermo organizzato dalla Gioventù Musicale e dal Comune in collaborazione con il Conservatorio di Musica “Pergolesi”, penultimo appuntamento di una straordinaria Stagione Concertistica.

Si tratta dell’oboista Emanuel Abbühl che, accompagnato al pianoforte da Silvia Ciammaglichella, proporrà un percorso musicale di grande interesse partendo dal 1700 con la Sonata per oboe e pianoforte di Bach, attraversando l‘800 con tre appassionate Romanze di Schumann le Morceau de Salon di Kalliwoda per arrivare al novecentesco Berio e alla sua Sequenza VII.

L’artista sarà a Fermo nella sua doppia veste di concertista e didatta. Come concertista, Abbühl è stato primo oboe della Rotterdam Philarmonic Orchestra e dal 2006 della London Symphony Orchestra ed ha suonato come solista con le maggiori orchestre sotto la direzione di grandi direttori.

Nel concerto di giovedì 5 il pubblico potrà apprezzare la sua grande versatilità ed esperienza artistica di musicista chiamato ad esibirsi nelle maggiori Sale e Teatri del mondo.

Come didatta, è docente di oboe al prestigioso Conservatorio di Rotterdam, Royal Academy of Music di Londra ed è ora professore alla Musikakademie Basel e alla Musikhochschule di Mannheim.

A Fermo terrà una Masterclass di tre giorni al Conservatorio Pergolesi per i giovani studenti che potranno scoprire i segreti di questo strumento a fiato, spesso protagonista in orchestra.

Una collaborazione, questa tra Comune, Gioventù Musicale e Conservatorio che offre la possibilità, ai giovani strumentisti, di assistere a lezioni di grandi maestri e al grande pubblico di ascoltare interpreti di rango.

Emanuel Abbühl è stato il principale Oboista con la Rotterdams Philharmonic Orchestra e dal 2006 Oboista principale della London Symphony Orchestra.

È regolarmente invitato come solista, direttore ospite e come membro di concerti di musica da camera in tutto il mondo.

Si è esibito con la LSO, l’Orchestra da camera d’Europa, l’Orchestra Mariinsky, la Budapest Festival Orchestra, la Osaka Symphony, la Singapore Symphony, la Concertgebouw Orchestra, la Boston Symphony, l’Orchestra mondiale per la pace. Mariinski Orchestra, St.Pertersburg Philharmonic Orchestra diretta da Valery Gergiev, Sir Colin Davis, Witold Lutoslawski e altri comparsi in molti importanti festival musicali.

È stato insegnante al Conservatorio di Rotterdams, Royal Academy of Music di Londra ed è ora professore alla Musikakademie Basel e alla Musikhochschule di Mannheim.

E’ inoltre, docente ospite in numerose università in tutto il mondo. Una rivisitazione di uno degli spettacoli di Oboe concerto di Strauss con la LSO e V.Gergiev ha descritto la sua interpretazioone come “maestro del suo strumento e musicista per eccellenza”.

La registrazione più recente è il quartetto di oboe di Peter Maxwell Davies con l’Ensemble di Hebridies, pubblicato nel 2017.

È stato insignito del HonRAM della Royal Academy of Music di Londra.

Silvia Ciammaglichella, nata nel 1989, si avvicina giovanissima allo studio del pianoforte, diplomandosi nel 2009 al Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara dove consegue nel 2012 il biennio specialistico di II livello in pianoforte con il massimo dei voti e la lode. Ha preso parte a numerose masterclass di maestri quali Eduardo Hubert, Gianluca Luisi, Vlad Dimulescu e Mats Widlund, perfezionandosi inoltre nel repertorio cameristico con Piernarciso Masi, Funny Solter, Fabrizio Meloni.

È vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali

Si è esibita come solista e camerista in importanti istituzioni musicali in Italia e all’estero. Suona stabilmente con il Colibrì Ensemble, Orchestra da Camera di Pescara.

Nel 2013 presso il Centro Sperimentale di Cinematografia ha realizzato la sonorizzazione di numerosi cortometraggi dei registi vincitori delle borse di studio presso la J.Cabot University di Roma.

All’attività concertistica affianca quella didattica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X