facebook twitter rss

Tragedia in autostrada: due morti
per un incidente tra moto e autotreni
(FOTO E VIDEO)

CAMPOFILONE - Le vittime sono della provincia di Prato, in Toscana: Valdo Salvi, 72 anni, artigiano in pensione di Montemurlo, e Fernando Mearini, 66 anni, titolare di una pasticceria a Quarrata. Grave anche uno degli autisti coinvolti, rimasto incastrato tra le lamiere e trasportato in eliambulanza all'ospedale Torrette di Ancona. Sul posto tempestivo l'intervento dei soccorsi: la Polizia Autostradale di Porto San Giorgio con il comandante della sottosezione di polizia autostradale Roberto Testa, Vigili del Fuoco, sanitari del 118 e gli operatori della Direzione 7° Tronco di Pescara
mercoledì 11 aprile 2018 - Ore 12:26
Print Friendly, PDF & Email
IL VIDEO DEI SOCCORSI

 

 

di Paolo Paoletti 

Dramma questa mattina attorno alle 11.30  in autostrada A14, nel tratto tra Grottammare e Pedaso in direzione di Ancona, all’uscita Piceno est direzione nord, in località Campofilone, per un gravissimo incidente stradale all’altezza del Km 290. Il bilancio è di due motociclisti morti sul colpo. Le vittime sono della provincia di Prato, in Toscana: Valdo Salvi, 72 anni, artigiano in pensione di Montemurlo, e Fernando Mearini, 66 anni, titolare di una pasticceria a Quarrata. Grave una terza persona, uno degli autisti dei due autotreni coinvolti, estratto dalle lamiere e trasportato d’urgenza all’ospedale regionale di Torrette.

Una ricostruzione del drammatico incidente al vaglio della polizia stradale. Resta il tragico dato: due persone decedute. Per il momento si è accertato che un camion ha tamponato il mezzo pesante che lo precedeva e questo ha travolto le moto che erano davanti. Tre motocicli investiti. E le vite di due centauri spezzate. Grave anche il conducente del mezzo pesante che ha tamponato il tir che lo precedeva, per lui è stato necessario l’intervento dell’eliambulanza che, dopo essere atterrata in A14, lo ha trasportato al Torrette di Ancona. Il terzo motociclista, invece, è miracolosamente salvo, praticamente illeso, e il suo racconto è al vaglio della polizia autostradale che sta lavorando anche per ricostruire con esattezza la sequenza temporale dei sinistri. Prima è avvenuto il tamponamento tra i due mezzi pesanti con il secondo a carambolare contro i motociclisti? Insomma un incidente a catena con un doppio tragico epilogo? O due incidenti distinti, ossia il tamponamento tra i due camion e l’investimento delle moto? All’origine di tutto il rallentamento di una vettura che precedeva le moto e i camion. Dettagli su cui, si diceva, stanno lavorando senza sosta i poliziotti. Tornando ai soccorsi, sul posto tempestivo l’intervento delle pattuglie della polizia autostradale di Porto San Giorgio con il comandante della sottosezione di polizia autostradale Roberto Testa, i vigili del fuoco di San Benedetto, i sanitari del 118,  diverse ambulanze e gli operatori della Direzione 7° Tronco di Pescara. Atterrata anche l’eliambulanza per caricare l’autista ferito. Per i due centauri non c’è stato purtroppo nulla da fare. Corsia che è stata chiusa al traffico. A seguito del grave incidente si è venuta a creare una coda di oltre due chilometri.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X