facebook twitter rss

Stagione balneare alle porte
Pronto il bando comunale per scegliere
chi sorveglierà 21 spiagge libere

PORTO SAN GIORGIO - Sono 21 i tratti di spiaggia libera che dovranno essere presidiati dal prossimo giugno. Pronto il bando comunale per individuare il soggetto che si occuperà di garantire il servizio di salvataggio in mare.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi
Sono 21 i tratti di spiaggia libera che dovranno essere presidiati dal prossimo giugno. Pronto il bando comunale per individuare il soggetto che si occuperà di garantire il servizio di salvataggio in mare lungo 790 metri di arenile. Spiagge, per l’appunto, comunali, che dal secondo sabato di giungo alla prima domenica di settembre saranno sorvegliate speciali. In realtà il servizio dovrà essere svolto anche durante il primo fine settimana di giugno. Così si legge nel bando. L’importo a base d’asta è di 24.590 euro. Il servizio di salvamento dovrà prevedere l’impiego di “Assistenti bagnanti”, di età superiore a 18 anni, abilitati al salvamento e provvisti del brevetto in corso di validità. Dovrà inoltre contemplare tutte le attrezzature necessarie allo svolgimento del servizio stesso (torrette di avvistamento, salvagente, cordame, pattino, attrezzatura personale, dpi, ecc.). La procedura selettiva prevede pure una possibilità: lo svolgimento del servizio di salvataggio in “forma associata o collettiva” con i concessionari di spiaggia. Dunque gli uffici comunali hanno avviato l’iter in vista della stagione balneare che si prospetta rosea nonostante l’eco del terremoto che lo scorso anno ha frenato la partenza di tanti turisti diretti sulle coste fermane. Sarà pronta per l’estate anche la spiaggia attrezzata per disabili, altro fiore all’occhiello dell’amministrazione Loira che ha fatto dell’abbattimento delle barriere architettoniche un cavallo di battaglia. Prosegue senza sosta invece la pulizia dell’arenile in vista delle ormai imminenti festività per il Patrono. Spiaggia e lungomare si tirano a lucido per accogliere i primi ospiti. Lavori in corso pure negli chalet. Alcuni hanno aperto i battenti lo scorso weekend complice il primo caldo. Ma i più attenderanno la fine di aprile per mettere mano alle “grandi manovre”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti