facebook twitter rss

Nuovo ospedale, a maggio il progetto definitivo
Marinangeli: “Ecco come cambierà Amandola”

CAMPAGNA DI ASCOLTO - All'interno della nuova struttura comunitaria “Marta e Maria” di Pian di Contro presentati ai cittadini gli interventi effettuati e quelli previsti nei prossimi tre anni dal piano triennale delle opere pubbliche
sabato 21 aprile 2018 - Ore 12:08
Print Friendly, PDF & Email

(nella foto: il progetto preliminare e il sindaco Adolfo Marinangeli)

Grande partecipazione ad Amandola per la prima serata della Campagna di Ascolto per il 2018, intitolata “#diGiovedì” e trasmessa anche in diretta streaming.

All’interno della nuova struttura comunitaria “Marta e Maria” di Pian di Contro, alla presenza dell’Amministrazione comunale al completo, il sindaco Adolfo Marinangeli ha presentato ai cittadini gli interventi effettuati e quelli previsti nei prossimi tre anni dal piano triennale delle opere pubbliche.

L’argomento più sentito è stato quello della localizzazione del nuovo ospedale di zona, che vedrà la luce in un’area agricola di fronte al quartiere: 18 milioni di euro di investimento, di cui 13 milioni dai fondi della Regione Marche e dell’ufficio ricostruzione, 5 donati dall’azienda russa Rofnhet per la costruzione del nuovo impianto, che vedrà un potenziamento riguardo ai servizi che offriva il vecchio nosocomio prima del terremoto del 24 agosto.

Su questo importante tema lo stesso Marinangeli ha fornito informazioni sulla tempistica. “Verrà presentato nel mese di maggio il progetto definitivo, che sarà poi approvato dalla Regione Marche, con l’avvio dell’esproprio dei terreni che verrà fatto nei tempi e nei modi di legge. Entro 2018 inoltre verrà smontato l’ospedale da campo per tornare nel vecchio presidio ospedaliero, sul quale da un anno stiamo come Comune lavorando per attivare tutti i servizi presenti”.

Un primo incontro, quello di Pian di Contro, articolato anche sulla riqualificazione totale del quartiere con interventi che ne cambieranno totalmente la fisionomia. E’ stato poi annunciata l’attivazione di un mutuo di 150.000, già ottenuto dal credito sportivo a tasso zero, per il potenziamento delle strutture sportive situate proprio a Pian di Contro. Tra gli investimenti più rilevanti figurano la nuova illuminazione, la nuova copertura del palazzetto dello sport, nuovi irrigatori per lo stadio, una nuova gestione degli impianti con schede elettroniche e la fornitura, per ogni impianto sportivo di un defibrillatore.

Ha trovato un buon riscontro anche la gestione dei rifiuti e dell’EcoCentro che, da quando è stata introdotta la raccolta differenziata nel 2014, è stato potenziato fino al raggiungimento del 73% di rifiuti differenziati, con un abbattimento dei costi per i cittadini e le attività produttive.

“Merito di tutta la squadra se tutto quello che abbiamo detto è stato realizzato. Non si può suonare da soli – ha aggiunto il sindaco – c’è bisogno di un gruppo affidabile ed affiatato dietro. Abbiamo previsto lavori ed opere per 32 milioni di euro nel triennio 2018-2020, ospedale escluso. Lavori che determineranno la trasformazione della città. Insieme alle richieste e alle critiche, aiutateci a pensare ad una Città che cresce e che cambierà la sua prospettiva.

Prossimo incontro il 3 maggio alla Sala consiliare con un focus sul nuovo Cine Teatro, che verrà totalmente recuperato e trasformato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X