facebook twitter rss

Come pilotare i droni, partito il corso all’Itet “Carducci-Galilei”

FERMO - Otto giorni di lezioni di teoria (di 4 ore ognuna) in cui saranno illustrate nozioni di normativa aeronautica, circolazione aerea, meteorologia e ovviamente impiego del Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto
Print Friendly, PDF & Email

L’Aeroclub di Ancona ha dato il via martedì 22 maggio al primo corso per “Pilota di droni” presso la sede geometri dell’Itet “Carducci-Galilei” di Fermo, che si conferma sempre attento ai settori in evoluzione che possano garantire sbocchi lavorativi pratici a chi si dovrà confrontare con il mondo del lavoro. Si inizia nei mesi di maggio e giugno con 8 giorni di lezioni di teoria (di 4 ore ognuna), in cui saranno illustrate nozioni di normativa aeronautica, circolazione aerea, meteorologia e ovviamente impiego del Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto, utilizzato per fini diversi da quelli ricreativi e sportivi, con riferimento ai componenti necessari per il controllo e comando (stazione di controllo) da parte di un pilota remoto.

Seguirà il corso pratico di altre 32 ore con volo del drone, alla fine del quale i partecipanti potranno ottenere un attestato APR (Aeromobile a Pilotaggio Remoto) riconosciuto a livello nazionale, in relazione alla nuova normativa di volo riguardo le certificazioni attualmente vigenti, grazie anche alla presenza nell’esame pratico di un esaminatore certificato ENAC.

I partecipanti, provenienti da diversi settori professionali ma con in comune l’interesse ad aggiornarsi in un settore ricco di applicazioni e potenzialità, saranno seguiti dal formatore Giancarlo Pierantoni dell’Aeroclub di Ancona e dall’istruttore Aviation&Tecnology Riccardo Pellegrini, con cui collaboreranno il presidente del Collegio dei Geometri Tiziano Cataldi ed i docenti dell’Itet.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti