facebook twitter rss

Soricelli è il primo questore di Fermo

FERMO - Luciano Soricelli guiderà la nuova questura di Fermo che sarà istituita ufficialmente il prossimo 16 luglio, come comunicato nei giorni scorsi dal ministero dell'Interno
Print Friendly, PDF & Email

Luciano Soricelli

Il suo nome era nell’aria, anzi in pole position, da mesi. Ma fino alla nomina, arrivata in queste ore, nessuno, men che meno il diretto interessato, si sono pronunciati al riguardo. Ma ora è ufficiale: Luciano Soricelli sarà il primo questore di Fermo. E come tale entrerà in servizio dal prossimo 16 luglio, data dell’inaugurazione della nuova questura. Il suo nome ha iniziato ad essere associato con il Fermano quando a fine giugno la notizia che avrebbe lasciato la questura di Terni, dove ricopriva l’incarico di vicequestore, per “andare a costituire quella di Fermo”. Poi, il 26 giugno, l’arrivo nel capoluogo di provincia con l’incontro con l’allora prefetto Mara Di Lullo. E’ stato lo  stesso Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Viminale ad annunciare di aver assegnato a Soricelli il coordinamento sul territorio “delle fasi conclusive delle attività tecnico-amministrative funzionali alla realizzazione dell’istituenda questura della provincia di Fermo. Da quel momento rapidi passi verso il taglio del nastro, con i complimenti proprio a Soricelli, il 1o aprile scorso, da parte del prefetto Maria Luisa D’Alessandro per la sua promozione a dirigente superiore, in occasione della festa della polizia,  fino alla data, comunicata ufficialmente a metà maggio, per l’inaugurazione: 16 luglio (leggi l’articolo). In quella nota veniva annunciata anche l’istituzione dei comandi provinciali dei carabinieri e della guardia di finanza. Tornando a Soricelli, 59 anni, originario di Gabicce Mare, sposato con una figlia, il nuovo questore è da 35 anni in polizia con numerosi incarichi di prestigio. Ed ora si appresta a guidare una questura in cui tantissimi residenti nel Fermano ripongono più di una speranza, soprattutto per frenare la criminalità che sta attanagliando anche questa terra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti