fbpx
facebook twitter rss

Migranti pakistani, avviate le procedure per il ritorno nei Paesi dove sono state presentate le domande di asilo

FERMO - Complessivamente dal luglio 2017 sono stati 133 i pakistani inseriti nei Cas (Centri di Accoglienza Straordinari) su un numero di stranieri che attualmente si attesta sulle 600 unità
Print Friendly, PDF & Email

I cittadini di origine pakistana segnalati nell’ex Cops a Fermo sono stati assorbiti nel sistema di accoglienza attivato sul territorio provinciale. Lo comunica la Prefettura di Fermo, che rimarca come il lavoro sia gestito in pieno accordo operativo con la Questura ed il Commissariato di Fermo, in piena collaborazione con i Comuni del Fermano.

Complessivamente, dal luglio 2017 sono stati 133 i pakistani inseriti nei Cas (Centri di Accoglienza Straordinari) su un numero di stranieri che attualmente si attesta sulle 600 unità.

“La quasi totalità dei migranti di nazionalità pakistana – spiegano dalla Prefettura – rientra nella categoria dei cosiddetti Dublinanti, avendo i medesimi già fatto domanda di asilo in altri Paesi dell’Unione Europea”.

La stessa Prefettura ha già avviato con gli uffici centrali preposti del Ministero dell’Interno le procedure per i provvedimenti di reimbarco verso gli Stati europei nei quali i migranti hanno presentato domanda di asilo. Per alcuni di essi l’iter si è già concluso, con ritorno in Germania.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X