facebook twitter rss

Tante nuove pellicole al Super8 di Campiglione, arriva ‘Jurassic World: Il regno distrutto ‘

CAMPIGLIONE DI FERMO - Tra le nuove uscite l'attesissimo terzo e conclusivo atto della storia. Ecco gli altri film in programmazione.
venerdì 8 giugno 2018 - Ore 12:14
Print Friendly, PDF & Email

 

Alcuni film in cartellone al Super8 di Fermo. Iniziamo con “Tito e gli alieni”. C’è un professore napoletano nel deserto del Nevada che spende la vita ad ascoltare il suono dello Spazio alla ricerca di una voce. La voce cara della consorte morta diversi anni prima. Scienziato mesto a un passo dall’Area 51, segue un progetto, o almeno dovrebbe, per conto del governo degli Stati Uniti. Il suo torpore esistenziale è interrotto quotidianamente da Stella, giovane wedding planner per turisti che credono ancora agli alieni. Un pacco postale e una registrazione video gli annunciano un giorno l’arrivo di Anita e Tito, preziosa eredità del fratello morto a Napoli. Introverso e laconico, il professore si attrezza, letteralmente, per accogliere i nipoti. Anita ha sedici anni e sogna un tuffo in piscina con Lady Gaga, Tito ne ha sette e desidera sopra a ogni cosa parlare ancora col suo papà. Sorgenti formidabili di nuova energia, Anita e Tito riavvieranno il programma e il cuore dello zio.

Malati di sesso, il film diretto da Claudio Cicconetti, è un’avventura romanticomica in bilico tra umanità e ironia. Il ritratto candido e irriverente di una generazione e dei suoi “amori difficili”. Cosa può esserci in comune tra un autore comico televisivo di modestissimo successo e una bella e affermata trainer e mental coach? Semplice: il sesso. A lui, Giacomo, le donne piacciono veramente tutte e veramente troppo; lei, Giovanna, non è capace di dire di no e finisce per concedersi anche a chi non la merita. E se dietro l’irrefrenabile compulsione sessuale di entrambi si nascondesse un disperato bisogno d’amore? Giacomo e Giovanna si incontrano nello studio di uno psicanalista e, in cerca di una soluzione al problema che li accomuna, finiranno travolti da una girandola di disavventure che li porterà in giro per l’Italia nelle situazioni più disparate, bizzarre e irresistibili. La loro storia si intreccia con le vicende dei loro amici del cuore, il giocatore incallito Livio e l’animalista Eleonora.

C’è una cosa che paralizza più di un dinosauro. È la suspense, su cui Jurassic World: Il regno distrutto punta tutto nel terzo e conclusivo atto della storia. Dalla catastrofe naturale del vulcano in eruzione su Isla Nublar alle tematiche animalistiche, passando per il sempre caro scontro tra filosofia morale e avidità congenita, il film diligentemente prepara il menu che ben conosciamo. C’è più consapevolezza su cosa trattare in modo superficiale (la storia) e su cosa insistere affinché anche il pubblico affondi gli artigli nei braccioli delle poltrone (la suspense, appunto). Chi davvero lascia una traccia del suo passaggio, oltre ai beneamati rettili giganti, è il regista spagnolo Juan Antonio Bayona.

SCOPRI TUTTI I FILM IN PROGRAMMAZIONE E GLI ORARI AL SUPER 8 DI CAMPIGLIONE DI FERMO


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X