facebook twitter rss

Assalto con spaccata all’agenzia scommesse, rubati soldi e due pc

PORTO SANT'ELPIDIO - Erano circa le 2,30 quando hanno provato a mandare in frantumi il vetro inferiore di una porta sul lato nord del palazzo che ospita l'agenzia scommesse per cercare di intrufolarsi nell'attività. Non riuscendoci, però, non hanno girato i tacchi, non hanno mollato la presa
Print Friendly, PDF & Email

 

di Giorgio Fedeli e Paolo Paoletti

“Porta chiusa per rapina”. Non serve altro, oltre a quelle poche parole scritte su un foglio di carta, per capire cosa sia successo alla sala slot Sisal MatchPoint di via Belgio, L’attività commerciale con annesso bar nella zona nord di Porto Sant’Elpidio, lungo una parallela della statale Adriatica, è l’ultima di una lunga lista di nomi e commercianti che da troppo tempo pagano lo scotto della criminalità.

Nel corso della nottata appena trascorsa, infatti, alcuni malviventi, tre per la precisione quelli ‘catturati’ dalle immagini della videosorveglianza, hanno preso di mira la sala slot. Erano circa le 2,30 quando hanno provato a mandare in frantumi il vetro inferiore di una porta sul lato nord del palazzo che ospita l’agenzia scommesse per cercare di intrufolarsi nell’attività. Non riuscendoci, però, non hanno girato i tacchi, non hanno mollato la presa. Armatisi di arnesi da scasso, a quel punto, hanno letteralmente scardinato il vetro. E una volta dentro hanno frugato dappertutto alla ricerca di qualcosa di valore, di soldi.

Dopo aver ribaltato da capo a piedi i locali della MatchPoint sono scappati con due computer portatili e il fondo cassa che ammontava a circa 900 euro.  Criminali dunque, forse balordi, sbandati, ma comunque criminali che tornano a colpire sulla costa fermana dopo i raid delle ultime ore allo chalet Kinghino e al circolo Lido di Casabianca. Furti che non fanno altro che gettare benzina sulle ferite di una comunità e di un tessuto commerciale estenuati da reati predatori che lasciano, oltretutto, una scia di danni, aggravio di spese per il commerciante di turno che, oltre a subire il danno materiale del furto e l’affronto al proprio lavoro, deve mettere mano al portafogli per sistemare i danneggiamenti.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X