facebook twitter rss

Lutto alla Ipr,
morto storico collaboratore

CIVITANOVA - Doriano Benedetti si è spento dopo una malattia. Il ricordo dell'azienda: «Le sue grandi qualità professionali sono state pari a quelle umane, rispetto verso ogni suo interlocutore e una generosità rara»
Print Friendly, PDF & Email

Doriano Benedetti

 

Ipr in lutto, l’azienda civitanovese di produzione suole piange la scomparsa del suo storico collaboratore Doriano Benedetti. Si sono svolti oggi pomeriggio a Porto San Giorgio i funerali del collaboratore della ditta, scomparso sabato, una delle colonne del reparto commerciale. Benedetti è scomparso all’età di 69 anni a seguito di una rapidissima e terribile malattia che nel giro di due mesi l’ha stroncato. In tanti oggi l’hanno pianto nella chiesa di San Giorgio Martire. Originario di Montottone ha iniziato a lavorare per l’azienda civitanovese agli esordi, nel lontano 1977, costruendo solidamente la parte commerciale della ditta. Ha girato il mondo proponendo i prodotti della Ipr. «Un uomo dalle straordinarie doti umane, di una sensibilità che è difficile trovare in certi ambienti – lo ricordano dalla Ipr -. Le sue grandi qualità professionali sono state pari a quelle umane, caratterizzate dal rispetto verso ogni suo interlocutore e da una generosità rara e, proprio per questo, apprezzata da tutti. Anche con il suo prezioso contributo quotidiano, l’azienda è cresciuta nel tempo, allacciando rapporti in varie parti del mondo. Per tanti anni, Doriano è stato l’ambasciatore della Ipr nei vari continenti, portando con sé la qualità dei prodotti e quella capacità di presentarli in modo convincente e garbato. Borsa in mano, è salito su centinaia di aerei per far conoscere la bontà della produzione aziendale ovunque. Ci sembra ancora adesso di vederlo pronto per un altro viaggio: il suo ricordo rimarrà sempre nei nostri cuori». Commozione in chiesa per le parole lette dal nipote Matteo, di 14 anni. Lascia il figlio Andrea e un’altra nipote, Gemma.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X