facebook twitter rss

I 50 anni di Dami:
storia di un’azienda che va oltre il passato
e investe nel futuro (VIDEO)

SANT’ELPIDIO A MARE - Un’impresa nata mezzo secolo fa da Alberto Catalini ed Ennio Pieragostini. Oggi la Dami S.r.L., azienda leader del settore, è l’emblema del passaggio generazionale decisamente al femminile. Alla sua guida: Daniela, Elisa, Elisabetta e Michela.
giovedì 21 giugno 2018 - Ore 09:38
Print Friendly, PDF & Email

Da sx: Daniela, Elisabetta ed Ennio Pieragostini, Elisa e Michela Catalini

Foto e video Simone Corazza

Nato alla fine degli anni ’60 dal lavoro e dall’impegno dei due soci Alberto Catalini ed Ennio Pieragostini, il suolificio Dami, situato a Sant’Elpidio a Mare al confine con il territorio di Monte Urano, è un fiore all’occhiello della provincia fermana. Un’eccellenza che nel 2018 può vantare il traguardo di 50 anni di storia.

Con un fatturato che supera i 16 milioni di euro, l’azienda rappresenta una realtà di indiscussa importanza per il Fermano, dando lavoro a circa 60 dipendenti e a diversi terzisti. Un rafforzamento costante attraverso investimenti che hanno comportato una crescita continua, sfidando anche le recenti terribili crisi economiche del settore.

Al socio fondatore Alberto Catalini, prematuramente scomparso, sono succedute le figlie Elisa e Michela. Per il socio Ennio Pieragostini, oggi 84enne, invece, la lungimirante scelta di compiere il passaggio generazionale lasciando il giusto spazio alle figlie Daniela ed Elisabetta. È così che la Dami Srl si presenta oggi sul mercato con una guida tutta al femminile, situazione che certamente la caratterizza rafforzando la tipologia di una grande azienda a conduzione familiare in cui anche tre dei quattro rispettivi mariti delle titolari lavorano.

Ripercorriamo questi 50 anni di storia, raccogliendo le testimonianze dei protagonisti che hanno vissuto i passaggi determinanti per la crescita della Dami.

 

LA STORIA

Da laboratorio adibito a tranceria cuoio, l’azienda negli anni ’70 ha fatto la scelta di iniziare a produrre suole in Tr bambino e ragazzo per un mercato locale. “La scelta di lavorare con l’estero, prevalentemente Europa, risale agli anni ’90 – racconta Daniela Pieragostini -. Dopo il 2002 nasce il marchio Degam nel settore uomo/donna, fino ad arrivare all’ampliamento D-Lab con una collezione uomo/donna/bambino in materiale Eva”.

 

UNA REALTÀ IN ROSA

“Il fare impresa al femminile è una sfida che con il passaggio generazionale abbiamo accettato con coraggio, grinta e determinazione – sottolinea Elisabetta Pieragostini -. Il lavoro femminile rappresenta un gioco di squadra, una collaborazione.

Il nostro essere multitasking dà un valore aggiunto all’azienda. Rappresentiamo due generazioni diverse; ognuna di noi ha il proprio ruolo ma siamo tutte unite verso lo stesso obiettivo. In questa splendida realtà cerchiamo di portare avanti tradizione e innovazione, anche se è un momento difficile di mercato. Siamo però pronte a combattere per raggiungere risultati soddisfacenti”.

 

 

INNOVAZIONE, RICERCA E TECNOLOGIA

“Il punto di forza della Dami – rimarca Michela Catalini, amministratrice dell’azienda – è sempre stato l’essere al passo con i tempi, il saper capire i cambiamenti del mondo e del mercato, innovando costantemente ed investendo in ricerca e tecnologia. Negli ultimi anni – ricorda – abbiamo creato il marchio D-Lab con la ricerca su nuovi materiali e nel 2015 abbiamo investito nel materiale Eva, un prodotto leggero con bassissima densità, un’elevata flessibilità ed alte prestazioni. Poi l’investimento anche nel design con continua ricerca del prodotto che facciamo 12 mesi all’anno”.

Un’azienda che non solo si adatta alle esigenze di mercato ma ha scelto anche di essere creativa:“C’è una ricerca costante sui modelli – aggiunge Michela – attraverso la quale arriviamo a fare proposte al comparto calzaturiero. E siamo capaci di essere così propositivi proprio attraverso D-Lab, la nostra creative house”.

 

 

GUARDANDO AL MONDO

“La Dami ha da sempre guardato al mercato internazionale – spiega Elisa Catalini -. Oggi siamo un’azienda globale presente in più di 20 mercati nel mondo e vantiamo due stabilimenti produttivi in Russia e in Etiopia, con collaborazioni in India e centro America. Abbiamo una rete commerciale composta da un ampio numero di agenti, così da coprire l’intero mercato calzaturiero mondiale”.

Importante anche la partecipazione a numerose fiere, sia in Italia che all’estero. “Così riusciamo a soddisfare e supportare il cliente in ogni sua esigenza, grazie anche ad un vasto campionario e ad una flessibilità di produzione che è il nostro punto di forza”.

 

SICUREZZA E ATTENZIONE AL TERRITORIO

Un’attività in continua evoluzione anche sul fronte della logistica:“Stiamo realizzando due nuovi magazzini ad alta tecnologia – illustra Elisabetta –  gli operatori potranno così avvalersi di strumenti sicuri, innovativi e all’avanguardia”. A riprova di un’attenzione particolare anche sul versante della sostenibilità, da sottolineare l’investimento nel fotovoltaico che risale a circa un decennio fa. Non è mai mancato, inoltre, il supporto alle diverse realtà associative locali: tra le iniziative di solidarietà, spiccano le donazioni dei veicoli alla Croce Azzurra, testimonianza di una sensibilità verso le necessità del territorio in cui la Dami affonda le sue radici.

 

IL FUTURO È NEI GIOVANI

Fondatore dell’azienda con Alberto Catalini, Ennio Pieragostini, ricco di esperienza, sente con emozione di rivolgere un consiglio alle nuove generazioni:”Credete in ciò che fate, siate tenaci e pazienti per raggiungere gli obiettivi prefissi”.

 

Alberto Catalini a sx ed Ennio Pieragostini a dx, con le rispettive mogli alla festa dei 30 anni Dami

 

Le famiglie Catalini e Pieragostini ai festeggiamenti dei 40 anni dell’azienda

 

 

L’attuale management della Dami

 

 

 

Articolo promoredazionale

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



1 commento

  1. 1
    Gianluca Mecozzi il 22 giugno 2018 alle 8:31

    ESEMPIO X IL TERRITORIO
    COMPLIMENTI E AUGURI !

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X