facebook twitter rss

Nike Fermo da esportazione:
“Un Pugno al Terremoto”
è andato in scena a Visso

BOXE - Sul ring sette incontri ad incarnare la volontà del territorio maceratese di girare subito la pagina dal recente sisma. Evento propiziato dall'associazione del presidente Luciano Romanella, accompagnato ieri nel piccolo quanto suggestivo centro montano dall'assessore allo sport fermano Alberto Maria Scarfini
domenica 24 Giu 2018 - Ore 17:18
Print Friendly, PDF & Email

I protagonisti della giornata di Visso

VISSO (MC) – “Un successo enorme, passato per sette incontri che hanno così continuato a rendere vivo quel metaforico pugno al terremoto già inferto in favore delle nostre terre con la recente disputa del Guanto d’Oro a Fermo“.

Con queste parole Luciano Romanella descrive la suggestiva giornata di ieri trascorsa nel piccolo centro maceratese ai bordi del ring allestito, manco a dirlo, ancora una volta grazie al contributo organizzativo della sua Nike Fermo.

Con lui, presidente dell’associazione dedita alla pugilato, dalla città del Girfalco anche l’assessore allo sport comunale Alberto Maria Scarfini.

A fare gli onori di casa il sindaco di Visso, nonché Senatore della Repubblica, Silvano Pazzaglini, primo cittadino che può dirsi del tutto soddisfatto della piena riuscita della manifestazione, a far registrare la folta partecipazione di pubblico interessato dalla doppia valenza di giornata: la qualità dello spettacolo pugilistico e, certamente, con la notevole spinta propulsiva sociale dedita alla piena e pronta ripartenza post sisma.

Un momento del pomeriggio sportivo andato in scena ieri

Un Pugno al Terremoto” ha messo così uno davanti all’altro ben quattordici pugili locali, di diverse categorie, e praticanti la disciplina in associazioni ed enti della zona. Più che atleti, però, vista la circostanza i boxeur sono stati gli ambasciatori di un messaggio sociale: l’unione di intenti tra le provincie fermane e maceratesi nel battere, congiunte, la triste vicenda del terremoto.

Grazie anche al supporto della Federazione Pugilistica Italiana la kermesse verrà infatti nuovamente esportata a breve in altre aree e città colpite dal sisma. Per la serie “chi la dura la vince“, e niente di meglio che una disciplina che fa della lotta ordinata, nobile, pulita ma allo stesso tempo implacabile e ferrea per far veicolare, da una città all’altra, la mission dell’iniziativa.

“Si è trattato di un bellissimo evento sportivo che ha unito ancora una volta Fermo e Visso dopo i tanti momenti vissuti insieme a causa del dramma del terremoto con l’accoglienza nelle strutture ricettive della costa fermana – l’umore dell’assessore Scarfini -. Complimenti anche alla Nike pugilato per l’organizzazione. Rimaniamo a disposizione e pronti per nuove iniziative del genere, che promuovano ancora i territori nostri e gli adiacenti confinanti”.

Paolo Gaudenzi

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X