facebook twitter rss

Alla M&G Videx arriva
anche Marco Cubito

SERIE A2 - Siciliano classe 1992, prelevato dalla Monini Spoleto a potenziare il reparto dei centrali, ora del tutto completo con le compresenze nel ruolo di Massimo Gaspari e Giulio Romagnoli
Print Friendly, PDF & Email

Cubito in azione nella passata stagione

GROTTAZZOLINA – Una firma arrivata ormai da settimane, ora finalmente anche l’ufficializzazione: la M&G Videx blinda il reparto centrali per la prossima stagione con l’acquisto di Marco Cubito, siciliano classe ’92 di Taormina, 202 cm di imponenza fisica, lo scorso anno alla Monini Spoleto, che andrà ad aggiungersi ai già confermatissimi Massimo Gaspari e Giulio Romagnoli.

Provare a raccontare Marco Cubito è interessante, un siciliano doc che ha fatto tanta gavetta e che ha dentro di sé il fuoco di chi vuole emergere. Una stagione da protagonista a Lagonegro, con cui è partito dalla B2 fino ad arrivare nell’Olimpo della Serie A, poi l’ultimo anno vissuto a Spoleto ad alternarsi con gli altri due centrali in organico (Zamagni e Van Berkel); partito come terzo, ha saputo spesso ricavarsi i suoi spazi, anche nelle fasi calde del campionato, tra cui spicca gara 1 della finale promozione (Spoleto-Siena), chiusa con tre muri punto personali ed un roboante 71% di positività in attacco.

Tutta la grinta durante una gara con la casacca della Monini Spoleto

L’anno prima, al suo esordio in A2, stagione importante in Basilicata, in cui sfonda il muro dei 200 punti stagionali. Ora la chiamata della Videx, che ha deciso di puntare dritta e forte su questo ragazzo mettendolo al centro (in tutti i sensi) della rinnovata formazione che prenderà parte al Campionato di Serie A2 Credem Banca 2018/19.

Vengo da una stagione molto impegnativa ed ambiziosa, che mi ha permesso di raggiungere traguardi importanti come la finale dei playoff, della quale purtroppo mi rimane anche un po’ di amaro in bocca per come si è poi conclusa”afferma il centrale.

“Le motivazioni che mi hanno spinto ad accettare la proposta fattami sono molte: una società ambiziosa, un progetto altrettanto ambizioso, ma soprattutto la fiducia che la società ripone nei miei confronti, la volontà di farmi sentire un cardine del sestetto… tutto ciò mi spingerà senz’altro a dare sempre il massimo! Sono molto entusiasta della grande fiducia che la società e l’allenatore ripongono nei miei confronti – ha proseguito Cubito -, una fiducia che cercherò con tutti i mezzi di non deludere. Non ci ho messo molto ad accettare la proposta della Videx, e farò di tutto per rendervi orgogliosi della scelta. Quello che posso senz’altro garantire senza riserve è il massimo impegno ed una grande voglia di fare. Mi piace partecipare, perché lo sport è prima di tutto condivisione, ma soprattutto mi piace vincere”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X