facebook twitter rss

DOPO IL VOTO
Il nuovo Consiglio comunale e le prime ipotesi di giunta

PORTO SANT'ELPIDIO - Pochi dubbi sul fatto che un posto in giunta sarà per Piermartiri. Per il secondo assessore, sulla carta, si giocano un posto Silvia Santini, rivelazione di questa tornata elettorale, Carlo Vallesi, che punta alla riconferma, e Daniele Stacchietti
lunedì 25 giugno 2018 - Ore 13:04
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Sei consiglieri al Partito democratico, uno per parte alle 4 liste civiche della coalizione di Nazareno Franchellucci. Tre consiglieri al centrodestra, due ai civici, uno al Movimento 5 stelle. Ecco la composizione del Consiglio comunale che sarà a Porto Sant’Elpidio, e che verrà convocato prima di fine luglio.

In minoranza il candidato sindaco sconfitto al ballottaggio, Giorgio Marcotulli, sarà accompagnato da Andrea Putzu di Fratelli d’Italia e da Giorgio Famiglini della Lega, mentre il leader del Laboratorio civico Alessandro Felicioni avrà con sè Monica Genovese della lista Blu. Un seggio infine a Moira Vallati per il Movimento 5 stelle.
Interessante il quadro della maggioranza, che potrà vedere consistenti variazioni in base alle scelte del sindaco per la sua squadra di governo. Sarà consigliera e con ogni probabilità capogruppo, dato che dopo due mandati non ne svolgerà un terzo in giunta, il vicesindaco uscente Annalinda Pasquali.

Il segretario cittadino Pd Patrizia Canzonetta

Nei Dem entrano Luca Piermartiri (ma la sua nomina in esecutivo appare una delle poche certezze), Silvia Santini, Stefano Senesi, Carlo Vallesi e Daniele Stacchietti. Per la Città del fare in Consiglio Laura Cifani, per Civico Impegno Vitaliano Romitelli, per Popolari Uniti Milena Sebastiani, per Pse al centro Nicolò Renzi.

Chi subentra? Il Pd avrà quanto meno due assessori: pochi dubbi sul fatto che un posto in giunta sarà per Piermartiri. Per il secondo assessore, sulla carta, si giocano un posto Silvia Santini, rivelazione di questa tornata elettorale, Carlo Vallesi, che punta alla riconferma, e Daniele Stacchietti. Pronti a subentrare due veterani, primi dei non eletti, Mariano Langiotti e Filippo Berdini.

Milena Sebastiani gradirebbe la possibilità di continuare ad occuparsi di sport e turismo, ma un suo terzo mandato da assessore è tutt’altro che scontato, perchè tendenzialmente il centrosinistra non ha mai confermato per tre mandati una stessa figura in esecutivo. Se così fosse, le toccherebbe con ogni probabilità la presidenza del Consiglio comunale. Presidenza che piacerebbe confermare a Vitaliano Romitelli, che però potrebbe essere indicato come assessore, lasciando così spazio in aula a Sergio Ciarrocca.

Resterebbero due spazi in amministrazione alle liste La città del fare, con Laura Cifani, la più votata, in pole position, ed a Pse al centro, dove se si guardasse solo ad una logica di consenso, le opzioni sarebbero Nicolò Renzi e Massimo Rocchi. Ma il sindaco Franchellucci può farsi forte di una vittoria che è soprattutto sua e di una autonomia decisionale notevole, quindi non è affatto da scartare l’ipotesi che possa pescare, per la sua squadra, al di fuori di una mera logica di distribuzione dei posti all’interno delle liste.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X