facebook twitter rss

Banca Macerata sbarca nella borsa Hi-Mtf:
azioni in vendita da domani
«Numeri e risultati eccellenti»

ECONOMIA – Il valore nominale sarà di 100 euro ma l’istituto non si fermerà qui e punta alla borsa italiana. In autunno progetto di educazione finanziaria nelle scuole. Nando Ottavi:"Questo istituto sembrava un progetto ambizioso e velleitario, invece è stata una giusta intuizione"
Print Friendly, PDF & Email

Ferdinando Cavallini, Rodolfo Zucchini e Roberto Chientaroli

 

di Mauro Giustozzi

(Foto di Fabio Falcioni)

Lo sbarco sulla piattaforma Hi-Mtf, lo spettacolo di Max Giusti a Civitanova e il progetto di educazione finanziaria nelle scuole che partirà il prossimo anno. La Banca di Macerata va di corsa verso l’obiettivo di diventare la banca locale di riferimento del territorio acquisendo sempre più autorevolezza nei confronti di istituzioni, clienti vecchi e nuovi. Così l’approdo sulla piattaforma di intermediazione Mtf, una borsa nella quale operano istituti di credito medio piccoli italiani, sarà solo il passaggio naturale per spiccare poi il volo verso la borsa italiana.

Dalle 9 di domani mattina potranno essere acquistate sul mercato multilaterale Hi-Mtf, quote azionarie di Banca Macerata al valore nominale di 100 euro ogni azione, come deliberato a suo tempo dal Cda della banca che aveva provveduto alla diminuzione appunto da mille a cento euro del valore per azione. «Nel Mtf operano banche di medie e piccole dimensioni – ha affermato Roberto Chientaroli, responsabile area finanza di Banca Macerata – ma ci troviamo comunque in presenza di un mercato finanziario che sottostà alle regole della Consob e della Banca d’Italia che effettua gli stessi controlli del mercato Mta. Diciamo che questo è il primo passo per poi programmare, più avanti, l’approdo alla borsa italiana. Da domani mattina si avvierà l’effettiva negoziazione delle azioni, il cui valore nominale è di 100 euro mentre il prezzo di riferimento di quotazione iniziale è stato determinato dal Cda sulla base di una perizia di un soggetto terzo ed indipendente in 106 euro. Al centro di una forchetta che ha dei limiti di oscillazione che vanno dai 98 ai 114 euro. La negoziazione di azioni Banca Macerata su un mercato esterno dovrà consentire nel tempo di raggiungere la piena liquidabilità dell’investimento in azioni dell’istituto». E’ un ulteriore passaggio di crescita per una banca nella quale da poche settimane Ferdinando Cavallini ha sostituito alla presidenza Loris Tartuferi.

Ferdinando Cavallini

«Siamo molto felici di poter annunciare questo importante approdo alla borsa Hi-Mtf – ha sottolineato Cavallini – un mercato non regolamentato ma che assicura totale trasparenza. Poi stiamo allestendo lo spettacolo di Max Giusti a Civitanova, in collaborazione con il Comune che ci ha dato una grande mano per la riuscita di questo evento che ci sarà il 29 giugno, ed un terzo punto che riguarda l’avviamento in autunno del promesso progetto di educazione finanziaria. Banca Macerata conferma numeri e risultati eccellenti: rispetto a dodici mesi fa, la raccolta diretta è cresciuta del 30 percento, un più 20% di impieghi, meno 20 percento di crediti deteriorati ed utile almeno pari a quello del primo semestre dello scorso anno». L’evento con Max Giusti è previsto per sabato prossimo alle 21,30 in piazza XX settembre: lo spettacolo ha come titolo ‘Cattivissimo Max’, con l’attore comico di origini marchigiane sicuramente porterà tanta gente in piazza. Dell’iniziativa legata all’educazione finanziaria nelle scuole ne ha parlato il direttore di Banca Macerata, Rodolfo Zucchini.

Nando Ottavi

«Partirà in autunno e riguarderà tre istituti scolastici – ha sottolineato Zucchini -, uno di Macerata, uno di Civitanova e l’altro di Tolentino. Non sono ancora stati individuati i nomi delle scuole ma saranno scelti tra licei ed istituti professionali. Il target individuato sarà nelle classi che vanno dal terzo al quinto superiori cioè verso quegli studenti che poi proseguiranno il loro percorso universitario oppure lavorativo. Si tratterà di un ciclo di quattro lezioni tenute da nostri consulenti i cui temi saranno lavoro, reddito, risparmio, investimenti, economia, globalizzazione, usura e prevenzione: vogliamo rendere coscienti i giovani dell’importanza dello strumento finanziario/bancario che poi dovranno saper bene utilizzare nel loro futuro professionale e famigliare. Al termine ci sarà un concorso dal titolo ‘Che impresa ragazzi’ una sorta di contest che alla fine premierà la miglior scuola». A chiusura della conferenza stampa, Nando Ottavi, titolare della Nuova Simonelli e vice presidente di Banca Macerata, ha ribadito la mission che ha l’istituto: «Quando fu pensata e nacque questa banca, sembrava un progetto ambizioso e velleitario – ha ricordato – invece si è rivelata una giusta intuizione ed è oggi l’unico istituto di credito che ha radici nel maceratese. Il territorio ha necessità di Banca Macerata e viceversa. Nel corso degli anni abbiamo superato grandi difficoltà e siamo oggi in utile. Vogliamo lavorare ancora maggiormente per far crescere questo istituto a servizio di imprese e famiglie».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X