facebook twitter rss

“Ripartiamo da 5.393 voti e dai cittadini”:
Balestrieri suona la carica dopo la sconfitta

POLITICA - Il portavoce provinciale di Fratelli d’Italia soddisfatto del lavoro svolto in questi mesi: "Il vento dell’antipolitica e della sempre minore fiducia nelle istituzioni locali, si placherà solo elaborando un rinnovato modello di convivenza civile"
Print Friendly, PDF & Email

Da sin. Andrea Balestrieri e Giorgio Marcotulli

A distanza di tre giorni dal ballottaggio di Porto Sant’Elpidio, anche per Andrea Balestrieri, portavoce provinciale di Fratelli d’Italia, è tempo di bilanci.

“Le amministrative, sia regionali che comunali, sono elezioni diverse dalle europee e dalle politiche, per sistema elettorale e per valutazioni degli elettori. I risultati sono spesso disomogenei o addirittura opposti. Questo accade dovunque, non solo in Italia. I ballottaggi poi seguono logiche del tutto particolari e molto localistiche. I confronti si possono fare perciò solo con le amministrative precedenti dove il Partito Democratico a Porto Sant’Elpidio ha mantenuto lo stesso identico numero in termini di consensi.

Ci tengo a sottolineare l’ottimo risultato della coalizione guidata dal candidato sindaco Giorgio Marcotulli con l’ingresso del Laboratorio Civico di Alessandro Felicioni nella seconda fase della campagna elettorale; eravamo ad un passo per provare a dire la nostra in termini di capacità, competenze ma soprattutto condivisione nei programmi; il nostro “sogno” si è fermato a 497 voti dal traguardo con una preoccupante astensione di 8.418 elettori”.

Per Balestrieri soprattutto un dato balza agli occhi: “La forbice tra centro sinistra e centro destra si è ulteriormente assottigliata segno che, se anche il Partito Democratico in città tiene, in determinati quartieri che sappiamo benissimo, hanno sempre segnato un confine ben marcato e anche questa volta hanno fatto la differenza.

Sono ovviamente soddisfatto del risultato di Fratelli d’Italia che in termini di consensi si attesta subito dopo la Lega risultando il secondo partito del Centrodestra ed esprimendo anche come consigliere Andrea Putzu il quale, insieme al sottoscritto e a tutto il gruppo, sarà capace di rappresentare le istanze dei nostri elettori e simpatizzanti in consiglio comunale, certi anche che il nostro partito crescerà sempre di più in città.

Ora in attesa della nuova legislatura, sono sicuro che tutti i consiglieri comunali di minoranza eletti sapranno dare, ognuno per le proprie competenze, un importante contributo al futuro di Porto Sant’Elpidio; da 5.393 voti dobbiamo ripartire creando un importante gruppo di lavoro che sappia dare nel tempo quel qualcosa in più; per ciò che concerne il mio percorso porterò avanti come ho sempre fatto, le linee guida di Fratelli d’Italia sia a livello locale che a livello provinciale, restando vicino ai cittadini e ai rappresentanti dei quartieri per qualsiasi tipo di esigenza.

Il vento dell’antipolitica e della sempre minore fiducia nelle istituzioni locali, si placherà solo elaborando un rinnovato modello di convivenza civile, basata sulla partecipazione attiva degli abitanti alla sfera culturale e pubblica della propria città; i quartieri vanno considerati sempre; è dalle piccole riunioni programmatiche che i cittadini vogliono, che si potranno vedere nel tempo risultati sempre migliori.

Auguro alla futura amministrazione i miei più sinceri auguri di un buon lavoro, sempre nel rispetto delle regole, operando nella trasparenza e nell’ascolto di tutti i cittadini”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X