fbpx
facebook twitter rss

Il mondo del calcio
piange Giovanni Pompei,
il ricordo di Andrea Petrucci

LUTTO - L'ex attaccante professionista ha ceduto prematuramente ad un male incurabile. Dopo le parole di Roberto Iuvale', amico e compagno dello sfortunato elemento offensivo alla Maceratese, arrivano ora gli umori di un altro laterale, Andrea Petrucci, insieme all'U.S. Fermana
Print Friendly, PDF & Email

La compagine canarina impegnata nell’Eccellenza della stagione sportiva 2009/10

FERMO – Il calcio piange la prematura scomparsa dell’attaccante Giovanni Pompei, elemento offensivo classe 1980 nato a San Benedetto del Tronto e nelle Marche con addosso, durante la carriera prof, le maglie di Ancona, Ascoli e Sambenedettese in C1, prima di passare in Serie D, nella stagione sportiva 2008/09, alla Maceratese dove ha giocato insieme all’esterno destro sangiorgese Roberto Iuvalé, già a rilasciare un triste commento sull’accaduto (leggi il nostro articolo).

L’anno sportivo a seguire, Pompei ha invece indossato il gialloblù dell’U.S. Fermana, scendendo in campo per difendere la causa canarina con un altro laterale destro oltremodo noto ai piedi del Girfalco: Andrea Petrucci, oggi dinamico e frizzante pistone offensivo nella Fermana F.C. di mister Flavio Destro.

E’ un vero peccato, la vita purtroppo è questa ma quando ci troviamo davanti a circostanze del genere non possiamo che rimanere sgomenti – le parole di Petrucci -. E’ stato un grande giocatore, non a caso a disputare, prima dell’esperienza di Fermo e Macerata, tante stagioni tra i campionati professionistici. Va certamente ricordato, però, che oltre ad essere un buon atleta, Giovanni ha sempre messo in mostra anche la grandezza come uomo. Era davvero una bella persona, un amico di tutti, sempre pronto ad una battuta con il sorriso sulle labbra”.

Paolo Gaudenzi

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X