fbpx
facebook twitter rss

Memorial ”De Santis”,
vittoria per l’Armada Roja nel
ricordo dello sfortunato Andrea

CALCIO A 5 - Chiuso il circuito sportivo, appuntamento ora a venerdì 13 luglio per il "Desa con noi sotto le Stelle", concerto di gruppi emergenti locali composti dagli amici del giovane venuto a mancare prematuramente
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra la sorella di Andrea De Santis, Ginevra, il padre Stefano, la madre Daniela, il fratello Lorenzo, mister Osvaldo Jaconi e Diego Barchetta

CAMPIGLIONE DI FERMO – Un torneo di calcio a 5 sviluppato in quindici sere, tutte inevitabilmente nell’indelebile ricordo di Andrea De Santis, proprio per come ideato e realizzato per la terza volta dagli amici dello sfortunato ragazzo scomparso prematuramente a causa dei un malore (leggi la nostra presentazione).

A spuntarla l’Armada Roja a scapito dell’Avis Admo che, oltre a risultare seconda classificata, si è aggiudicata il premio fair play chiudendo il torneo con zero ammonizioni e tanto meno  espulsioniFalsi Magri terzi classificati, ad imporsi sulla Dirigenza Rimediata (detentrici del titolo nelle passate edizioni).

Questo il quadro nobile delle risultanze sportive maturate nella tensostruttura del quartiere di Campiglione dove, però, a dirla tutta, a vincere è stata ancora una volta l’amicizia ed il ricordo, incancellabile per tutta la comunità del luogo e non solo, del povero Andrea. 

“In veste di principale organizzatore mi sento di ringraziare in primis la famiglia De Santis per la massima fiducia ed il continuo appoggio inerente al ricordo di Andrea – gli umori di Diego Barcetta -. Poi, non posso non ringraziare gli sponsor, le associazioni Sport e Vita, il parroco Don Luigi Traini, le massime autorità fermane come l’assessore allo sport Alberto Maria Scarfini ed il sindaco Paolo Calcinaro, pronti a sostenere l’iniziativa dalla nobile finalità”.

“Ringrazio inoltre tutti i ragazzi che hanno collaborato per la riuscita della manifestazione, motivati e sempre presenti – ha proseguito Barchetta -. Cito per ultimo il celebre mister Osvaldo Jaconi che, oltre ad essere una persona di spessore, ha generato in noi l’onore di averlo presente la sera della finale. Il nostro auspicio è che tale collaborazione duri negli anni. Citazioni per le associazioni Avis e Admo, fulcro del torneo che ci hanno dato un tocco in più all’evento, e per la Contrada Campiglione, i cui vertici hanno fatto esibire i propri tamburi e gli sbandieratori da sempre fieri protagonista della Cavalcata dell’assunta“.

Il dinamismo dei coetanei dello sfortunato De Santis non si esaurisce con la parte sportiva: venerdì 13 luglio, sempre a Campiglione, arriverà infatti il “Desa con noi sotto le Stelle“, concerti di gruppi emergenti locali tutti mossi, manco a dirlo, nel ricordo di Andrea, da sempre amante sia del calcio che della musica.

Paolo Gaudenzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X