facebook twitter rss

Allievi della scuola di musica
del Corpo Bandistico “Francesco Graziani”,
quando il saggio diventa comunità

GROTTAZZOLINA - Dal direttivo Corpo Bandistico “Francesco Graziani” Città di Grottazzolina: "Sabato scorso si è tenuto il saggio di fine anno degli allievi della Scuola di Musica del Corpo Bandistico"
Print Friendly, PDF & Email

“Quando un saggio di allievi della banda musicale si fa prova di comunità. Sabato scorso, in un pomeriggio di sole della suggestiva e panoramica cornice medioevale di piazza Licini, in cima al castello Azzolino di Grottazzolina – fanno sapere dal direttivo Corpo Bandistico “Francesco Graziani” Città di Grottazzolina – si è tenuto il saggio di fine anno degli allievi della Scuola di Musica del Corpo Bandistico “Francesco Graziani” Città di Grottazzolina.

I ragazzi, preparati dal maestro Sandro Ciampechini, che ne ha curato la formazione nel corso dell’anno, si sono esibiti dando prova delle loro capacità artistiche e musicali, sorprendendo il pubblico presente, in un clima generale di leggerezza e rigore al contempo. Pur essendo alle prime armi, infatti, i ragazzi si sono cimentati con strumenti musicali piuttosto difficili e complessi da suonare: clarinetto, flauto traverso, corno, euphonium, trombone e percussioni; generando passione ed entusiasmo.

Presente, tra il pubblico, il sindaco di Grottazzolina, che si è complimentato con i giovanissimi allievi della banda per il traguardo raggiunto in così poco tempo. Grande soddisfazione è stata manifestata anche da parte del presidente dell’associazione Ambrogi e di tutta la banda, che scorge in questi ragazzi l’orizzonte del proprio futuro.

Forti emozioni, insomma, per questi piccoli grandi artisti, capaci di trasmettere gioia e di stimolare positivamente i presenti e la banda stessa.

Al termine del saggio, il maestro ha consegnato ad ogni allievo un attestato di partecipazione con profitto al corso ma, curiosamente, tale momento celebrativo non ha determinato la fine dell’evento ma l’inizio della convivialità con la gran parte del pubblico presente.

Nell’alveo generale della musica, la banda di paese ha un rilievo speciale: testimonia il continuo e silenzioso passaggio generazionale come segno di fedeltà e di appartenenza alla propria tradizione. Una tradizione che è essenzialmente servizio all’edificazione di incontri e relazioni gioiose, fondamenti e segreti del successo di piccole grandi comunità.

Non è un caso, in effetti, che il saggio allievi della Ban

da musicale di Grottazzolina si sia definitivamente concluso soltanto all’esito di una cena “tutti insieme appassionatamente” in pizzeria”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X