fbpx
facebook twitter rss

Alla scoperta dei Piceni, tra Torre di Palme,
Cugnolo e grotta degli amanti

FERMO - Durante la visita alla grotta, è stata narrata anche la storia degli amanti Antonio e Laurina, che lì si nascosero durante la guerra di Libia
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Una passeggiata guidata dal centro di Torre di Palme attraverso il bosco del Cugnolo, fino alla Grotta degli Amanti, conclusa con una cena a base di pietanze antiche. Eroi e sacerdotesse. I Piceni nell’Ager Palmensis è stato il titolo dell’appuntamento organizzato dalla Cooperativa Tu.Ris.Marche, ideato e curato dall’antropologo Giacomo Recchioni, venerdì 27 luglio in occasione dell’iniziativa regionale “La notte dei desideri”, con il patrocinio della Città di Fermo.
Iniziativa organizzata con lo scopo di informare e approfondire la storia del popolo dei Piceni, comunicando il prezioso patrimonio archeologico sotterraneo, che attribuisce al borgo fascino e mistero. Partito alle ore 18 con l’inedita visita guidata al bosco del Cugnolo, il gruppo di partecipanti, composto da persone locali, turisti italiani e belgi, è stato accolto al rientro al borgo, dal mastro vasaio Bozzi e dal mastro fabbro Rutili che hanno raccontato l’utilizzo dei manufatti ai tempi dei Piceni.

La serata si è conclusa con il “simposio” presso la terrazza del ristorante “Lu Focarò”, dove gli ospiti hanno degustato i cibi e i nettari che venivano consumati nell’Italia antica, assaporando le arcaiche ricette utilizzate dai Piceni, rigorosamente servite in ceramiche ispirate all’arte picena e realizzate a mano dal mastro vasaio Bozzi di Montottone.
Una serata per conoscere e sperimentare la storia e i sapori antichi dei nostri luoghi, suggeriti dall’antropologo Recchioni e realizzati grazie alla preparazione ed esperienza della ristoratrice Patrizia Corradetti.
L’iniziativa organizzata dalla Cooperativa Tu.Ris.Marche è stata cofinanziata dalla Regione Marche nell’ambito del progetto pilota sul turismo esperienziale, patrocinato anche dalla fondazione della Cassa di Risparmio di Fermo.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X