facebook twitter rss

Cinque concerti alla Misericordia: l’Accademia organistica elpidiense pronta a incantare ancora

SANT'ELPIDIO A MARE - Torna la rassegna agostana nel centro storico di Sant'Elpidio a Mare: cinque concerti d'organo con artisti di spessore internazionale per la più antica rassegna organistica delle Marche; il concerto inaugurale, venerdì 3 agosto, sarà dedicato alla memoria dell'imprenditore Vittorio Virgili
Print Friendly, PDF & Email

Quarantaquattro edizioni senza soluzione di continuità. E’ pronta a partire, come ogni agosto, l’Accademia organistica elpidiense, come sempre nell’affascinante cornice della Basilica della Misericordia nel centro storico di Sant’Elpidio a Mare, che custodisce i due pregiati organi del XVIII secolo Callido e Nacchini. Un cartellone come sempre vario ed originale, quello allestito per l’occasione dal presidente dell’Accademia Giovanni Martinelli, affiancato dal presidente della Confraternita della Misericordia Antonio Rossi. Come di consueto, i concerti saranno appuntamenti fissi dei venerdì d’agosto, con una sola eccezione, per lo spettacolo di chiusura, anticipato a giovedì 30 agosto per la coincidenza con il cartellone dei festeggiamenti patronali.

Si inizia venerdì 3 agosto con quello che Martinelli definisce “un evento di altissimo livello: i concerti per organi ed orchestra di Handel, proposti dall’Orchestra barocca di Roma Furiosi affetti, una formazione di recente costituzione, ma composta da professionisti appassionati di musica barocca”. Con loro il maestro Biagio Quaglino, organistica della Basilica di Santa Maria degli Angeli in Assisi. Appuntamento d’esordio che sarà dedicato alla memoria dell’imprenditore Vittorio Virgili: “Non era un appassionato di musica classica, ma è stato un mecenate ed un protagonista del nostro territorio che teniamo a ricordare” precisa Martinelli.

La rassegna prosegue il 10 agosto con il concerto per organo e tromba, un classico del festival, con l’organista Luca Scandali e la prima tromba dell’Orchestra nazionale Rai Marco Braito. Il 17 agosto il concerto della ricorrenza, dedicato a Gioacchino Rossini, nel 150o anniversario della morte, con il soprano fermano Stefania Donzelli.
Altra tradizione è il concerto ai due organi. Il 24 agosto toccherà alla musica spagnola, con un gradito ritorno, quello di Javier Artigas Pina, insieme al suo maestro, Josè Luis Gonzales Uriol. Il concerto per organo solo chiuderà il 30 del mese con Gabriele Catalucci, direttore musicale della chiesa inglese romana di tutti i santi di Roma, che proporrà un viaggio musicale nella Roma barocca.

“Cinque appuntamenti – concludono Martinelli e Rossi – tutti diversi l’uno dall’altro, accomunati dall’altissimo livello della proposta musicale e degli artisti che si esibiranno, per quella che si conferma come la più antica e prestigiosa rassegna del concertismo organistico marchigiano”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X