facebook twitter rss

Il Vesparaduno fa ancora centro:
più di 500 a Sant’Elpidio a Mare

SANT'ELPIDIO A MARE - Bilancio da incorniciare per l'appuntamento, giunto alla tredicesima edizione, organizzato nel weekend dal Vespa club Sem. Il presidente Rogani: "Successo straordinario con 48 club da tutta Italia e 4 dall'estero, peccato solo aver dovuto dire no a tante iscrizioni per limiti di spazio"
Print Friendly, PDF & Email

Più di 500 partecipanti, un weekend dall’organizzazione impeccabile e di certo un ottimo ricordo per chi ha visitato Sant’Elpidio a Mare e il Fermano. Toccava la sua tredicesima edizione, il raduno nazionale organizzato dal Vespa club di Sant’Elpidio a Mare, che ritocca i suoi record, superando i risultati degli anni passati. Ben 48 i club arrivati da tutta Italia per partecipare all’evento, 4 quelli venuti dal Belgio. Il più numeroso, il Vespa club di Civitanova Marche. In classifica al primo posto il club di Canale Monterano, seguito da Città di Castello, Perugia, Artena e Sant’Egidio alla Vibrata.

Possono festeggiare i membri del club di Sant’Elpidio a Mare, capitanati dal presidente Stefano Rogani. “Continuano ad arrivarci chiamate di ringraziamento. Ci spiace solo non aver potuto accogliere tutti per il pranzo al ristorante di domenica. Siamo stati costretti a chiudere le iscrizioni con due settimane di anticipo, è una rarità per i raduni di vespisti in giro per l’Italia. La partecipazione è stata eccezionale e tutto ha funzionato nel migliore dei modi. Grazie davvero a tutti gli enti, i locali e le associazioni che hanno collaborato per rendere questo raduno speciale. Un grazie speciale naturalmente ai soci del nostro club che hanno svolto un grandissimo lavoro di squadra”.

I primi gruppi sono arrivati nel pomeriggio di sabato per le iscrizioni, poi hanno partecipato ad un momento conviviale al Casale Cs di Simone Corradini, con una merenda cena, balli e divertimento. La serata si è chiusa alla gelateria Lorelay di Porto Sant’Elpidio, accompagnata dallo spettacolo del gruppo organizzatore della festa Sotto un cielo a pois, coordinato da Rachele Donati. Un tuffo negli anni 50 che ha preceduto l’appuntamento clou della domenica. Splendido il colpo d’occhio domenica mattina appena fuori dal centro storico elpidiense, poi la colazione al Caffè Roma e il via al giro turistico per le strade del Fermano, che ha fatto tappa per un aperitivo all’Hotel Horizon. Ultima tappa, l’ormai tradizionale pranzo di pesce alla Perla sul mare, di nuovo a Porto Sant’Elpidio.
Attrazioni, festa, ottimo cibo, per un raduno che ha soddisfatto tutti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X