facebook twitter rss

Fermana, primo allenamento in
gialloblù per Edoardo Scrosta

SERIE C - Proviene dall’Albinoleffe il giovane difensore fanese. Firma un contratto di due anni, non vede l’ora di mettersi a disposizione di mister Destro e di seguire le orme del suo nuovo capitano da cui, dice, ha tanto da imparare
Print Friendly, PDF & Email

 

Massimo Andreatini ed Edoardo Scrosta

FERMO – Un acquisto importante quello di Edoardo Scrosta da parte della società canarina. Nato a Fano nel 1992, difensore centrale con all’attivo ben 49 partite nel campionato professionistico e due in Coppa Italia. Insomma, giovane sì ma con più presenze in Serie C  del suo nuovo capitano Marco Comotto, che però nomina con orgoglio e ammirazione per temperamento ed esperienza: “C’è sempre da imparare” dichiara con un evidente tono di stima.

Della sua precedente squadra, l’Albinoleffe, parla con grande serenità, accennando a delle fisiologiche prese di posizione differenti che poi hanno agevolato l’accordo coi gialloblù, tra i quali troverà ora il suo concittadino Gianluca Urbinati e il ‘vicino di casa’ Alex Misin, nonché ex compagni di squadra nella stagione 2010/11 nell’Alma Juventus Fano.

Si sente in ottime condizioni fisiche, pronto a dare il meglio di sé in campo e forte di una buona preparazione e, descrivendosi, fa autoironia:Non ho i piedi buonissimi, ma a livello di corsa e di lotta  diciamo che me la cavo abbastanza”.

Ancora non ha avuto neanche il tempo do scegliere il numero di maglia perché è appena arrivato a Fermo e si appresta a svolgere il suo primo allenamento agli ordini di mister Flavio Destro, questo pomeriggio a Porto San Giorgio sul campo sintetico “Luca Pelloni”.

Indosserà quindi oggi per la prima volta la divisa gialloblù che gli è stata consegnata dal dg Fabio Massimo Conti e dal direttore dell’area tecnica Massimo Andreatini; quest’ultimo soddisfattissimo del nuovo innesto, dice: “Siamo contenti non solo delle indubbie caratteristiche tecnico-fisiche ma anche delle sue origini, perché confermiamo il nostro spirito di territorialità. E’ mancino, e va a integrare una difesa che già ci ha dato delle grandi garanzie, quindi sono sicuro ci darà una grossa mano. E’ un giovane ma non per questo acerbo, anzi, aiuterà certamente tutti coloro che sono meno esperti di lui in questo difficile campionato professionistico”.

Silvia Remoli

 

Da sinistra Destro, Andreatini, il neo stopper gialloblù e Conti

 

Articolo correlato:

Edoardo Scrosta per la difesa della Fermana


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti