facebook twitter rss

LETTERE AL DIRETTORE
“Grazie a quei grandi che hanno reso vivo il Palio di Fermo”

FERMO - "Voglio ringraziare queste persone perché è grazie a loro se in questi giorni il Palio di Fermo continua ad emozionarci"
Print Friendly, PDF & Email

di Luigi Rocchi (consigliere comunale delegato al centro storico di Fermo)

Come tutti gli anni, a ridosso del 15 di agosto, voglio ricordare chi con gesti ed opere ha dato tanto al Palio dell’Assunta. Nomi e cognomi di persone che hanno permesso che la Cavalcata diventasse l’appuntamento che è oggi riaffermando, con un costante lavoro quotidiano, quella che è l’identità della città di Fermo.

Vorrei allora ricordare Eugenio Tamburelli un toscanaccio doc, Teto Roscioli Priore di Torre di Palme fu colui che portò il corteo storico a Torre di Palme, Alfredo Volpi Priore di Fiorenza fino all’ultimo vicino alla sua contrada, Max Alessandrini storico capitano d’armi di contrada Campolege una persona che curava ogni minimo particolare storico. E ancora Marzio Marchionni motore insieme ai dipendenti comunali dell’ufficio tecnico del percorso di gara, Franco Rocchi Priore di San Martino, una vita dedicata al Palio. Voglio ringraziare queste persone perché è grazie a loro se in questi giorni il Palio di Fermo continua ad emozionarci.

(Per inviare le vostre lettere firmate: redazione@cronachefermane.it)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti