facebook twitter rss

La Victoria Fermo torna
al lavoro per la prossima
stagione di Serie D

BASKET - Tra le tante conferme ed in sette nuovi arrivi il sodalizio fermano inizierà il lavoro di preparazione in palestra lunedì 3 settembre. Rinnovata la collaborazione con il pastificio Marcozzi di Campofilone
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Lunedì 3 settembre avrà inizio la nuova stagione 2018/19 della Victoria Fermo, targata anche per quest’anno Marcozzi di Campofilone.

Il sodalizio con la nota azienda dei maccheroncini di Campofilone è al terzo anno consecutivo come sponsor principale della società fermana, che può solo ringraziare la famiglia Marcozzi per la vicinanza dimostrata.

Agli ordini del confermato coach Pratesi, inizieranno a sudare in palestra 14 giocatori scelti dalla dirigenza e dallo stesso allenatore. Ci sono alcune conferme dello scorso campionato come Verdecchia, Raccichini, D’Onofrio, Cinti, Ricci, Marota e Belleggia e ben setti nuovi arrivi come Centonza, Maroni, Hoxha, Pierantozzi, Mastroianni, Pelacani e per ultimo il giovane Mancini, classe 2000 in prestito dallo Sporting Porto Sant’Elpidio.

L’esordio in campionato per la Victoria avverrà alla seconda giornata, in quanto riposerà alla prima ( essendo il girone a 13 squadre), proprio contro lo Sporting Porto Sant’Elpidio (12 ottobre).

Inizialmente la preparazione vedrà un mix di fase atletica e di gioco, onde permettere la riattivazione motoria, vista la pausa estiva dove non tutti gli atleti hanno continuato l’attività cestistica, almeno per tre allenamenti a settimana; dopo di che si passerà dalla metà del mese alle prime amichevolo per testare il grado di preparazione ed apprendimento degli schemi.

Il campo di gioco sarà ancora la palestra di Via Leti e le gare interne si giocheranno il sabato alle 18,30. Nonostante le difficoltà economiche del momento che vive lo sport dilettantistico, il presidente Viozzi è soddisfatto per la composizione della squadra che risulta un mix di esperienza e gioventù.

Affrontare l’impegno della Serie D ormai non è più da considerare cosa semplice, ci sono trasferte piuttosto lunghe e gare che si giocano in giornate lavorative, con tutte le problematiche che ne conseguono per l’utilizzo di tutti i giocatori. Essere pertanto presenti e competitivi ancora è motivo di vanto per la dirigenza fermana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti