facebook twitter rss

Rimini-Fermana,
i protagonisti della
sala stampa

SERIE C - Mister Flavio Destro, il centrocampista centrale Urbinati e l'esterno Iotti analizzano la sconfitta odierna maturata in Romagna per 2-0
Print Friendly, PDF & Email

Flavio Destro in sala stampa a Rimini

RIMINI – Due episodi condannano la Fermana a una sconfitta che punisce eccessivamente i gialloblu protagonisti di una prestazione positiva in cui sono stati padroni del campo per larghi tratti della gara. Non drammatizza mister Flavio Destro, nel post gara.

“Se partiamo dai due gol subìti sicuramente c’è stato qualcosa che non è andato – risponde interrogato a riguardo – Voglio rivederli. Nel calcio l’episodio esiste, ce n’è stato uno negativo per noi e ha
cambiato il volto della partita. Abbiamo fatto un buon primo tempo – analizza mister Destro – è mancato solo il guizzo finale. È stata una buona gara e siamo stati puniti da due episodi, devo rivedere come si sono sviluppati. Credo che abbiamo interpretato bene la partita, è mancato il gol, ma abbiamo avuto un buon possesso palla. Quello che abbiamo provato in settimana l’abbiamo messo in pratica fino a un certo punto, ci è mancata la conclusione. C’è stato un ottimo primo tempo da parte nostra e abbiamo anche ripreso bene. Ci aspettavamo questo tipo di partita, sapevamo che il Rimini l’avrebbe affrontata così. I ragazzi hanno fatto una buona gara, ma voglio rivedere bene il primo gol perché qualcosa è successo che non mi è chiaro. Dalla panchina non è sempre chiaro, Clemente ha detto che è stato strattonato, ma non voglio che questo ci crei un alibi o scusanti. Vedremo e analizzeremo”.

Parla di blackout Urbinati: “È stata una partita decisa dagli episodi. Penso che abbiamo approcciato molto bene il primo tempo. Poteva finire con un risultato diverso, ma dovevamo essere più bravi forse a concretizzare quello che avevamo creato. Abbiamo avuto un blackout di 15 minuti, poi abbiamo provato e riprovato, ma il portiere avversario ha fatto miracoli negandoci il gol. Oggi – continua Urbinati nell’analisi della gara – ci siamo creati discrete palle offensive. Sapevamo che il Rimini avrebbe affrontato la gara con questa aggressività ed eravamo pronti ad avere lo stesso atteggiamento. Quello che stiamo facendo noi lo chiamiamo miracolo sportivo. Siamo partiti per salvarci, ci ritroviamo primi, ma questo non significa che dobbiamo perdere le partite”.

“Penso che nella gara odierna siamo stati puniti dagli episodi perché comunque abbiamo fatto una partita importante – conclude il mediano -.  Ora ci attendono due derby importanti quindi dobbiamo rimetterci in carreggiata. Con la mente siamo già lì. Complimenti ai tifosi che sono venuti a Rimini oggi, erano tanti e mi dispiace soprattutto per loro, ma vogliamo di rialzarci subito”.

Davanti credo che sia mancato solo il gol – fa eco Iotti -. Abbiamo creato più occasioni di altre volte e le occasioni più importanti le ha avute la Fermana. I primi 15 minuti della ripresa forse non siamo rientrati benissimo, poi i due gol ci hanno affossato. Oggi abbiamo fatto una delle partite in cui abbiamo giocato più palla, ma non drammatizziamo, guardiamo subito avanti”.

 

Articolo correlato: 

Per la Fermana da Rimini arriva il terzo ko stagionale


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti