facebook twitter rss

“Denunciare e raccontare
è il cuore della nostra democrazia”
Sostegno di Verducci ai giornalisti

ROMA - Il senatore del Partito Democratico è sceso in piazza per manifestare insieme alla categoria. Nel suo intervento al Senato ha ribadito come "niente sia più importante della libertà di dire, di denunciare, di raccontare"
Print Friendly, PDF & Email

Anche a Roma, con in più di 20 città italiana, nella giornata di ieri in molti sono scesi in piazza per contestare le dichiarazioni del vice premier Di Maio sui giornalisti e sul mondo dell’informazione.

Una libertà, quella di informare e di esprimere opinioni, che per il senatore del Partito Democratico Francesco Verducci, presente all’iniziativa nella Capitale, è importante quanto l’aria che respiriamo. “Eravamo in piazza per dire basta alle continue aggressioni e intimidazioni dei vari Grillo, Di Maio, Di Battista (e di chiunque, in specie se al potere) contro chi fa giornalismo con la schiena dritta. Per dire no all’idea scellerata di tagliare tutti i fondi all’editoria, che farebbe morire centinaia di voci di quartiere, di associazioni, di piccole comunità parrocchiali o laiche. Altro che giornaloni. A rimetterci sono sempre i ‘piccoli’. Dall’alto del loro potere, si atteggiano a squadristi e infamano a colpi di ‘sciacalli’, ‘cani’ e ‘puttane’ chi per scrivere, spesso precario o sottopagato, fa sacrifici enormi. La democrazia, senza stampa libera, semplicemente non esiste più”.

Verducci che nel suo intervento al Senato ha ribadito come niente sia più importante della libertà di dire, di denunciare, di raccontare. “È il cuore della nostra vita, della nostra democrazia. Chi ha preso il potere e, in sfregio a ogni limite, definisce ‘cane’ o ‘sciacallo’ o ‘puttana’ un giornalista, per lo più precario e sottopagato, per piegarlo, per asservirlo, non è solo un cattivo politico, è un pericolo”.

Diciamo NO a chi vuole mettere il bavaglio ai giornalisti

Questa mattina siamo scesi in piazza con i giornalisti.Contro le intimidazioni di chi oggi detiene il potere e vorrebbe una stampa asservita, per un'informazione libera e democratica

Pubblicato da Senatori PD su Martedì 13 novembre 2018


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti