facebook twitter rss

Va al test di italiano al posto del fratello
ma c’è la polizia: due giovani denunciati
per truffa e sostituzione di persona

TENTATA TRUFFA - Un giovane straniero ha tentato di sostituirsi al fratello che probabilmente non conosce sufficientemente la lingua italiana. Il primo si è presentato presso un istituto scolastico della zona per partecipare al test con i documenti riconducibili allo straniero regolarmente iscritto alla prova
Print Friendly, PDF & Email


L’azione di prevenzione posta in essere dall’ufficio Immigrazione della Questura di Fermo, volta a contrastare le sostituzioni di persona in occasione dello svolgimento dei test di conoscenza della lingua italiana, necessario al conseguimento del permesso di soggiorno di lungo periodo, ha permesso di accertare nella giornata di ieri una truffa con sostituzione di persona.

“Infatti un giovane cittadino straniero – spiegano dalla questura di Fermo – ha tentato di sostituirsi al fratello che probabilmente non conosce sufficientemente la lingua italiana. Il primo si è presentato presso un istituto scolastico della zona per partecipare al test con i documenti riconducibili allo straniero regolarmente iscritto alla prova. La presenza di personale di Polizia, che aveva predisposto uno specifico servizio, ha però impedito il concretizzarsi dei loro propositi. Alla conclusione delle attività i due soggetti sono stati denunciati per truffa e sostituzione di persona.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti