facebook twitter rss

L’addio a Rosa Ercoli,
il ricordo del sindaco Gualtieri:
“Grazie per averci donato speranza”

MONSAMPIETRO MORICO - Oggi pomeriggio i funerali nella chiesa di chiesa di San Michele Arcangelo di una delle donne più anziane delle Marche scampate al sisma del 2016. Il ricordo commosso del primo cittadino
Print Friendly, PDF & Email

Monsampietro Morico piange la sua cara Rosa Ercoli, la nonnina di 107 anni scampata al terremoto del 2016. La donna si è spenta, infatti, martedì pomeriggio. E oggi il funerale. “Un rito che ci ha uniti come famiglia accanto ad una donna con la d maiuscola, modello di umiltà, mansuetudine, nell’amore per la vita che l’ha condotta nella sua amata chiesa di San Michele Arcangelo a celebrare il saluto terreno alla cittadinanza tutta. Grazie Rosa per l’esemplare pazienza nell’affrontare, senza arrenderti mai, le prove della vita, donando speranza e gioia a chi ha avuto l’onore di conoscerti”, il ricordo del sindaco di Monsampietro Morico, Romina Gualtieri presente alle esequie. 

Sindaco Gualtieri che subìto dopo aver appreso la notizia della scomparsa della donna aveva

“Perdiamo un pilastro della storia di Monsampietro Morico – il pensiero commovente del sindaco Romina Gualtieri – un modello di amore alla vita e di come saper umilmente vivere in modo straordinario l’ordinario. Il sorriso e la gioia nel vivere accanto ai giovani ed in particolare ai bambini, è indimenticabile, basta solo rammentare i giorni vissuti insieme alla comunità degli sfollati al Tamarindo, all’indomani della scossa del 30 ottobre 2016, condividendo paure e soprattutto racconti della sua lunga vita ai più giovani. Nessuno dimenticherà le sue parole: ho attraversato due grandi guerre ma la paura per il terremoto di questa volta è stato indescrivibile”. La sindaca ricorda anche “la genuinità dell’apprezzare il cibo, le passeggiate, la gioia di festeggiare i compleanni insieme ai bambini nella sede provvisoria del Comune con i bambini, da cui mai si è separata dopo l’esperienza condivisa al Tamarindo, e mai dimenticherò il grande senso di gratitudine per ogni minimo gesto di bontà e venisse rivolto. Una mamma, una nonna, un’autentica donna che non si è mai abbattuta. La ringrazio per l’esempio di vita e il modello di esistenza improntata alla semplicità, umiltà, e combattività dinanzi ad ogni prova della vita”.

Rosa con il sindaco Romina Gualtieri

Addio a Rosa Ercoli, la nonnina del terremoto Frassino: “La porterò per sempre nel cuore” (Videointervista alla donna nel 2016)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti