facebook twitter rss

“Bene insieme: scuola, istituzioni e impresa”,
parte da Monsampietro Morico
la sinergia per il rilancio del territorio

MONSAMPIETRO MORICO - Il sindaco Romina Gualtieri: "La forza del connubio tra istituzioni, scuola e impresa, auspico divenga esemplare modello e motore di rilancio, a beneficio dei giovani"
Print Friendly, PDF & Email


“Un sentito grazie intendo rivolgere a Confindustria Centro Adriatico, Piccola Industria, rappresentata dai presidenti regionale Diego Mingarelli e della provincia di Fermo Fabrizio Luciani, che ieri mattina hanno scelto Monsampietro Morico, come sede per lo svolgimento dell”interessante convegno ‘Bene Insieme – Scuola, Istituzioni e Impresa per il rilancio del territorio'”. Così il sindaco di Monsampietro Morico, Romina Gualtieri.

Il sindaco Romina Gualtieri qui con il prefetto Maria Luisa D’Alessandro

All’incontro erano presenti oltre al sindaco, il prefetto di Fermo D’Alessandro, il magnifico rettore dell’Università Politecnica delle Marche  Longhi, il tenente colonnello della Guardia di Finanza Crescenzi, il capitano della compagnia dei carabinieri di Montegiorgio Giglio, il maresciallo dei carabinieri della stazione di Montottone Marcattili, per la Regione Marche l’assessore Cesetti, il presidente dell’Anci Marche, sindaco di Senigallia  Mangialardi, il presidente della Camera di Commercio Unica per le Marche Sabatini, per l’ufficio Scolastico Regionale, Pinto, le dirigenti dell’istituto Montani di Fermo Bonanni, dell’Iscdi Montegiorgio Tirabasso e la vice Perini, dell’Isc di Petritoli Mircoli.

Presenti al convegno, unitamente ai docenti, anche le rappresentanze delle scuole medie di Montegiorgio, di Montottone, di Servigliano oltre alle scuola primaria di Monsampietro Morico ‘Giovanni Paolo II’, oltre a numerosi imprenditori del territorio fermano e non solo.

“Dopo i saluti delle autorità presenti, interessanti – aggiunge il sindaco Gualtieri – sono stati gli interventi della delegata dell’Ufficio Scolastico Regionale Pinto, del magnifico rettore Longhi che ha catalizzato l’attenzione dei ragazzi sul concetto dello studio per il raggiungimento di ambìti traguardi, apprezzando notevolmente il lavoro svolto dagli allievi della scuola ‘Giovani Paolo II’ in merito alla proposta risultata vincitrice al concorso indetto dal Senato della Repubblica, dal titolo ‘Vorrei una legge che aiutasse i bambini a superare la paura del terremoto’.

Emozionante è stato osservare l’alto grado di attenzione e l’interesse dei ragazzi, attratti dalla ricchezza dei concetti espressi dal magnifico rettore che unita all’esperienza vissuta sul campo, e, narrata dagli imprenditori, certamente hanno costituito un arricchimento impresso nei giovani presenti a Monsampietro Morico.

La forza del connubio tra istituzioni, scuola e impresa, auspico divenga esemplare modello e motore di rilancio, a beneficio dei giovani che vorranno, con alto senso di appartenenza, concretamente realizzare i loro progetti donando valore aggiunto al territorio di origine”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti