facebook twitter rss

356 giorni l’anno, 24h, il Comune verso la digitalizzazione dei servizi ai cittadini

FERMO - Dal 1 dicembre attivo sul sito del Comune il servizio per la richiesta di accesso agli atti per le pratiche edilizie come canale unico di presentazione dell’istanza
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Presentato oggi in Comune a Fermo il nuovo metodo on line per mettere in contatto professionisti e cittadini con il Comune di Fermo, 365 giorni all’anno 24 ore al giorno. Molteplici le possibilità offerte tra cui la richiesta di accesso agli atti per le pratiche edilizie. Per quest’ultimo obiettivo, sono già attivi moduli digitali online in quanto dal 1 dicembre sarà il canale unico di presentazione dell’istanza nel rispetto di quanto previsto dall’Agenda per l’Italia Digitale, ossia la progressiva dematerializzazione delle pratiche amministrative.

A introdurre la novità è stato Savino Febi, assessore al Bilancio con delega all’Informatica: “E’ un progetto iniziato un anno fa ed oggi sul sito internet del Comune è possibile trovare 27 moduli online suddivisi per area. (al momento sono: Tributi, Servizi Sociali, Bandi e Gare, Edilizia). Gli accessi al sito da parte dei cittadini sono in crescita e nel corso del tempo, la Richiesta Trasporto Scuolabus, l’ampliamento della scuola a Molini e la Manifestazione di Interesse per la Pista di Atletica, sono le pagine che hanno riscosso il maggior interesse. La modalità online per ora si affiancherà alla modalità cartacea, mentre il passaggio ad una informatizzazione totale avverrà nei prossimi mesi andrà. Per questo ci stiamo attrezzando al meglio per supportare il cittadino che potrebbe avere difficoltà nel rapporto con il Comune attraverso una una persona ad uno degli sportelli, magari nei pressi dell’ingresso, preparata a dare informazioni e aiuto sulla compilazione online. Tutti i settori saranno interessati – ha anticipato Savino Febi – dalla Cultura ai Servizi Sociali, dallo Sport all’Urbanistica. La novità è accolta favorevolmente dai cittadini”, ha concluso l’assessore Febi.

Dopo la propria registrazione sul sito, esso ricorderà i dati inseriti, e la compilazione dei moduli sarà possibile direttamente online, in maniera guidata, a step: cioè non si andrà avanti finché non saranno compilati tutti i campi richiesti in un certo ordine. Il primo settore a fare da apripista sarà l’Urbanistica dal 1 dicembre.

L’assessore Francesco Nunzi, lo definisce: “un altro passo verso l’informatizzazione totale del servizio, già apprezzato da parte dei tecnici, che evitano così di doversi recare allo sportello comunale aperto solo in determinati orari. Servirà per l’accesso a documenti amministrativi e per le pratiche edilizie, comprese le eventuali problematiche. Poi ci sono schede per la paesaggistica o quelle per l’analisi sismica del territorio. Tutti strumenti che aiutano operatori, committenti e imprese”.

E’ Francesco Michelangeli, dirigente del settore Affari generali e Trasparenza del Comune a specificare: “la procedura di compilazione online è guidata nei vari campi per renderla. Annualmente sono fino a 300 le istanze per le pratiche edilizie con accessi da una utenza qualificata composta soprattutto da professionisti. Dal 1 dicembre sarà il canale unico di accesso ed è chiaro che l’obbligo vada affiancato ad un adeguato supporto all’utenza, per colmare il cosiddetto digital divide. Tutto il sistema della Pubblica Amministrazione sta andando verso la completa digitalizzazione e il Comune di Fermo non fa eccezione, sempre con la cura nella protezione dei dati. Nel momento in cui il cittadino ha completato ed inoltrato in modo corretto il modulo, – ha aggiunto il dirigente Francesco Michelangeli – avviene l’assegnazione automatica del Protocollo di riferimento, necessario a tracciare la pratica e a garantirne la procedura”.

Con loro, munito di computer e proiettore per mostrare praticamente le novità, era presente anche Angelo Accolla, tecnico informatico del Comune: “la piattaforma funziona 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno e il cittadino o il professionista la può usare dalla propria scrivania. Una volta registrato, ciascun utente ha la sua schermata che mostra lo stato delle pratiche fatte, quelle da completare, e in quale fase si trovano. Possibile anche l’inserimento della firma digitale. Una sorta di storia del proprio rapporto con il Comune. Anche gli uffici dell’ente, ovviamente, hanno lo stesso strumento informatico per il lavoro in backoffice e per l’iter amministrativo della pratica”.

Per accedere o semplicemente per consultare tutti i moduli disponibili basta cliccare sul banner nella colonna destra del sito ufficiale del Comune di Fermo “moduli online”. Attivo anche il servizio attraverso cui il cittadino può inoltrare richieste di aiuto (help desk).

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti