facebook twitter rss

Unione Artigiani Italiani e Pmi
della provincia di Fermo: successo
per l’evento “Le sinergie aziendali” 
(Le Videointerviste)

PORTO SAN GIORGIO - Lo sviluppo e l’innovazione passano  attraverso la rete di servizi e convenzioni messe a disposizione di artigiani e imprenditori. Le linee guida della confederazione sindacale.
sabato 1 Dic 2018 - Ore 13:29
Print Friendly, PDF & Email
Le videointerviste all'Unione Artigiani Italiani e Pmi

La presidente della Uai provinciale di Fermo, Samuela Renoglio

di Silvia Remoli (foto e video Simone Corazza)

“L’unione fa la forza”, un motto antico che rimane sempre attuale e che risulta vincente anche applicato all’economia locale: le piccole e medie imprese hanno un valido appoggio per operare nel territorio, ognuno nel proprio settore di competenza. Questo è il messaggio d’apertura lanciato dalla presidente provinciale della Uai e Pmi di Fermo, la Dott.ssa Samuela Renoglio. 

In tanti sono accorsi all’appuntamento presso il David Palace Hotel, pronti ad assistere all’interessante programma della serata di ieri. Dopo i ringraziamenti ai rappresentanti delle istituzioni presenti (oltre al padrone di casa, il sindaco di Porto San Giorgio Nicola Loira, anche Francesco Nunzi, assessore all’urbanistica di Fermo, Sabino Febi assessore al bilancio del Comune di Fermo e la consigliera comunale Eleonora Luciani), e ai presidenti delle Uai delle province limitrofe (Monica Moschettoni Uai Macerata, Silvia Mambelli Uai Ascoli Piceno, Samantha Micucci Uai Ancona), si è dato il via agli interventi volti ad illustrare i servizi e le forme di assistenza agli imprenditori e ai lavoratori per aumentarne il potenziale e continuare ad alimentare le prospettive di crescita commerciale, specialmente in un momento economico così difficile.

Il presidente nazionale Uai, Giuseppe Zannetti, che da anni sostiene mediante la sua esperienza la sede provinciale di Fermo con cui è in costante contatto, ha espresso  soddisfazione per l’impegno che questa realtà aggregativa sta improntando a sostegno di coloro che hanno idee e vogliono realizzarsi nel territorio con la propria forza di volontà, consci di non essere soli: “La Uai, è nata nel 1990  dall’idea di un vostro conterraneo, un marchigiano – ha esordito con tono orgoglioso Zannetti – un elpidiense per la precisione, il signor Ilario Rotili. Sono quindi onorato di aver ricevuto da lui un testimone così pieno di valori, quale è quest’associazione datoriale atipica, cresciuta con quel concetto di sinergia aziendale quale unico strumento per lavorare bene insieme. Siamo convinti che la piccola impresa, a maggior ragione in un territorio come questo che fonda le sue radici nel lavoro artigiano, abbia bisogno di una rete di supporto, che dia consigli ed aiuti sia dal punto di vista strategico (creando reti di conoscenza) che economico (come ad esempio mediante agevolazioni nel finanziamento e/o con consulenze ad hoc)”.

Lo stesso Zannetti, nella giornata di giovedì scorso, ha portato al Campidoglio le sue proposte per sostenere tutti gli associati Uai, desiderosi di superare le difficoltà legate inevitabilmente a questo periodo di crisi economica, sottoponendo alle istituzioni e alle compagini politiche le problematiche attuali e le potenziali soluzioni: in sostanza il presidente nazionale è stato il referente di tutte le realtà imprenditoriali di piccola e media dimensione distribuite sullo ‘stivale’, per far giungere ai governanti un unico coro composto da molteplici voci, sia volte alla conferma di realtà già consolidate che alla promozione di realtà emergenti.

Stanchieri e Romanelli, due dei soci fondatori di Eventonic

Ecco quindi che tra queste ultime rientra Eventonic.it, la startup fondata da quattro ragazzi sangiorgesi, Giacomo e Lorenzo Romanelli, Marco Luca Stanchieri e Gianmarco Biancucci, che hanno investito nel mondo del web per creare un portale già leader, ma in continua evoluzione,  nel settore dell’organizzazione di eventi.

 

Luca Mauceri per NWG spa

Non sono mancati altresì interventi di network di livello internazionale, come la Nwg Spa (presentata da Luca Maucieri e Marica Marsili), una delle 1.500 aziende benefit del mondo, cioè in grado di produrre utile e contemporaneamente  di aumentare il benessere sociale occupandosi, tra le altre cose, di energie rinnovabili (facendo ottenere all’utente del prodotto un maggiore risparmio energetico ed all’intero pianeta un minore impatto ambientale).

Si è parlato anche di prospettiva finanziaria con Simona Pasqualini, dalla Regione, e le sue delucidazioni sul Fesr (Fondo Europeo per lo Sviluppo regionale) illustrando le possibilità che la Regione Marche offre con i bandi regionali inerenti le attività produttive con incentivi alle assunzioni ed alle stabilizzazioni, col sostegno alla creazione di impresa e con borse lavoro over 30.

Tre i partner che hanno presentato i loro servizi in convenzione con la Uai: Axis Italia, società di autonoleggi a lungo e breve termine da gennaio con una nuova sede a Porto San Giorgio il referente di zona sarà Andrea Marcantoni (così come annunciato dal responsabile commerciale Alessandro Fiori), Assimedia-Generali Assicurazioni (con Piergiorgio Gioventù) e Work Solution, azienda competente nelle anomalie tributarie (presentata da Marco Campobassi).

A precedere i saluti finali della presidente provinciale Renoglio, felice per la riuscita dell’evento, sono state le parole di Christian Capancioni, referente  commerciale della Uai sede di Fermo, che ha rimarcato lo spirito di squadra dell’associazione e ha raccomandato ai partecipanti di affidarsi pienamente alle consulenze e ai servizi dei validi professionisti convenzionati in grado di tendere una mano in tutti i settori (imprenditoriale, lavorativo, finanziario) all’associato che ne avrà bisogno.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X